Sainz: "Ora con il pieno andiamo certamente meglio"

Lo spagnolo soddisfatto dei 105 giri percorsi con la Toro Rosso: è stato bloccato solo da una noia alla batteria

Sainz:

Carlos Sainz è soddisfatto: il pilota spagnolo, dopo Pascal Wehrlein con la Mercedes, è quello che nella seconda giornata di testa a Barcellona ha percorso più strada con la Toro Rosso STR10. Nei piani della squadra di Faenza non c'era l'esigenza di cercare le prestazioni assolute (Carlos era in terza fila domenica nel Gp di Spagna), quanto migliorare il comportamento della macchina con il pieno di benzina, quando la carenza di potenza della power unit Renault si fa sentire maggiormente. E, allora, niente gomme soft, per cui cii si deve accontentare del penultimo posto nella griglia dei tempi...

"Abbiamo cercato delle soluzioni di assetto che ci dovrebbero permettere di migliorare la situazione rispetto a domenica e abbiamo trovato anche una buona base di affidabilità, anche se mi sono dovuto fermare all'inizio del pomeriggio per un problema all'ERS".

Sainz è rimasto bloccato all'ingresso della pit lane con la power unit ammutolita...
"C'è stato un problema alla batteria, ma è stato risolto in fretta...".

A Monte Carlo dovreste andare bene: che effetto fa correre nel Principato?
"Sarà una cosa molto speciale con la Formula 1 e sarà molto diversa rispetto a quando ci ho coro con la World Series, ma la pista si adatta alle nostre caratteristiche e cercheremo di fare il meglio".

Sono previsti degli sviluppi a breve termine?
"No, la prossima evoluzione importante è programmata per il Gp d'Austria ma crediamo di disporre di un pacchetto con il quale possiamo fare bella figura...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Carlos Sainz Jr.
Articolo di tipo Ultime notizie