Barcellona, Day 2: primo acuto in McLaren di Perez

Barcellona, Day 2: primo acuto in McLaren di Perez

Il messicano è l'unico capace di scendere sotto all'1'22" e precede Vettel e Raikkonen. Alonso è quinto

Si è conclusa da pochi minuti la seconda giornata dei test collettivi di Barcellona, terminata con qualche minuto di anticipo rispetto alle 17 a causa di una bandiera rossa provocata dallo stop della Marussia MR02 di Max Chilton, rimasta ferma in pista a cavallo tra la curva 12 e la curva 13, presumibilmente per un problema tecnico. Alla fine la miglior prestazione è rimasta quella ottenuta poco prima delle 15 da Sergio Perez: montando le gomme soft, il pilota messicano della McLaren è stato l'unico capace di scendere sotto al muro dell'1'22", spingendo la sua MP4-28 fino ad un tempo di 1'21"848. Successivamente si è concentrato su una simulazione di gara, chiudendo la giornata con ben 97 giri all'attivo. Alle sue spalle c'è la Red Bull RB9 di Sebastian Vettel, che a sua volta ha realizzato il suo 1'22"197 con le gomme soft. Anche il tre volte campione del mondo si è poi dedicato alla simulazione di gara, riuscendo già a tenere anche un ritmo piuttosto interessante, ma rimenendo anche fermo poco dopo l'uscita dei box nell'ultima ora del pomeriggio, probabilmente mentre effettuava una prova di consumo carburante. Nonostante abbia passato praticamente tutta la mattinata ai box, mentre i suoi meccanici erano impegnati nella sostituzione del cambio della sua Lotus E21, Kimi Raikkonen è riuscito ad issarsi al terzo posto nel pomeriggio, chiudendo con un crono di 1'22"697 ottenuto con gomme a mescola media. Sicuramente però bisogna considerare interessante anche le performance odierne della Mercedes W04 di Lewis Hamilton. Il pilota britannico ha messo insieme la bellezza di 121 giri, facendo anche un lavoro di comparazione tra diverse soluzioni di scarichi, ma è riuscito a stampare un buon 1'22"726 con gomme dure. La top five si completa con la Ferrari F138 di Fernando Alonso, che non è più riuscito a migliorare il tempo di 1'23"247 realizzato con gomme a mescola media in mattinata. La spiegazione di questa situazione è duplice: prima ha perso parecchio tempo per un problema con gli scarichi, che gli è costato almeno un paio d'ore di lavoro, poi, una volta tornato in pista, si è concentrato sui long run. Segue la Williams FW35 di Valtteri Bottas, che anche oggi ha completato davvero tanti chilometri senza accusare alcun tipo di problema. E questo è sicuramente un segnale incoraggiante per una monoposto al suo secondo giorno di vita. Sotto al muro dell'1'24" poi sono scese anche la Toro Rosso STR8 di Daniel Ricciardo e la Force India VJM06 di Paul di Resta. Più staccati invece tutti gli altri. FORMULA 1, Barcellona, 20/02/2013 Seconda giornata di test collettivi (classifica finale) 1. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – 1'21"848 - 97 giri 2. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1'22"197 – 84 3. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1'22"697 - 43 4. Lewis Hamilton – Mercedes – 1'22"726 – 121 5. Fernando Alonso – Ferrari – 1'23"247 – 76 6. Valtteri Bottas – Williams-Renault – 1'23"561 – 98 7. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1'23"718 – 70 8. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'23"971 - 62 9. Nico Hulkenberg - Sauber-Ferrari - 1'24"205 - 88 10. Max Chilton – Marussia-Cosworth – 1'25"115 – 67 11. Charles Pic – Caterham-Renault – 1'26"243 – 102

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie