Barcellona, Day 1: Rosberg tiene davanti la Mercedes

Barcellona, Day 1: Rosberg tiene davanti la Mercedes

Con le soft scende sotto alla pole di sabato, ma soprattutto completa 145 giri. Marciello terzo con la Ferrari

La prima giornata dei test collettivi di Barcellona ha di fatto confermato i valori già visti nel corso del weekend con la Mercedes largamente davanti rispetto a tutto il resto della concorrenza, grazie alla prestazione messa a referto da Nico Rosberg con le gomme a mescola soft.

Il tedesco, che oggi ha lavorato anche a supporto della Pirelli (nell'arco dei due giorni lo faranno anche Ferrari, Red Bull e Toro Rosso), ha completato la distanza di oltre due Gp con ben 146 tornate all'attivo ed un best lap di 1'24"374 inferiore al tempo della pole position di sabato, che però aveva ottenuto con le gomme medie.

Alle sue spalle, staccata di oltre due secondi, c'è la Sauber C34 di Marcus Ericsson, a sua volta dotata di gomme soft nel suo giro migliore. Anche lo svedese poi è arrivato vicino a sfondare il muro dei 100 giri, fermandosi però a quota 97.

Soglia che invece oggi è stata superata ampiamente da Raffaele Marciello, che ha chiuso con il terzo tempo al debutto sulla Ferrari SF15-T. Il pilota italiano ha lavorato con le gomme medie, portando avanti il lavoro di valutazione del pacchetto Evo introdotto nel weekend, al quale si sono aggiunti anche una nuova ala anteriore e delle nuove prese d'aria per i freni.

In quarta posizione c'è la Red Bull di Daniil Kvyat, rimasta a lungo ferma ai box a causa di un problema alla power unit Renault. Inizialmente la squadra di Milton Keynes ha temuto di doverla sostituire, ma poi è riuscita a risolvere il guasto. Nella notte comunque ne arriverà un'altra dalla base di Renault Sport F1 a scopo precauzionale.

La top five si completa con la Lotus E23 Hybrid di Pastor Maldonado, che si è inserita davanti ai due rookie di giornata, Nick Yelloly e Pierre Gasly. Il britannico era atteso solamente per domani al volante della Force India, ma l'indisponibilità di Pascal Wehrlein, che non stava troppo bene, ha anticipato il suo esordio, conclusosi con 109 giri all'attivo ed un crono di 1'27"396.

Ben 131 invece le tornate messe insieme dal francese della Toro Rosso. Il giovane attualmente impegnato in GP2 è stato fatto lavorare tanto per prepararlo al meglio in vista di domani, quando salterà sulla Red Bull. Da segnalare anche che la sua STR10 è rimasta ferma lungo il tracciato proprio subito dopo la bandiera a scacchi, in prossimità della curva 4.

Il gruppo si chiude poi con la Williams FW37 di Felipe Massa e con la McLaren-Honda di Oliver Turvey. Il brasiliano è stato quello che ha girato meno con i suoi 54 giri, ma il motivo è semplice: la sua power unit Mercedes era arrivata a fine chilometraggio, quindi si è fermato in anticipo per permettere alla squadra di sostituirla in vista di domani. Il collaudatore della squadra di Woking invece ha dovuto provare diversi aggiornamenti, senza cercare quindi la prestazione.

FORMULA 1, Barcellona, 12/05/2015
Prima giornata di test collettivi
1. Nico Rosberg - Mercedes W06 Hybrid - 1'24"374 - 145 giri
2. Marcus Ericsson - Sauber C34-Ferrari - 1'26"624 - 97
3. Raffaele Marciello - Ferrari SF15-T - 1'26"648 - 125
4. Daniil Kvyat - Red Bull RB11-Renault - 1'26"904 - 100
5. Pastor Maldonado - Lotus E23 Hybrid-Mercedes - 1'27"338 - 60
6. Nick Yelloly - Force India VJ08-Mercedes - 1'27"396 - 109
7. Pierre Gasly - Toro Rosso STR10-Renault - 1'27"639 - 131
8. Felipe Massa - Williams FW37-Mercedes - 1'27"911 - 54
9. Oliver Turvey - McLaren MP4-30-Honda - 1'28"542 - 66

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Rosberg , Marcus Ericsson , Raffaele Marciello
Articolo di tipo Ultime notizie