Barcellona, Day 2: Mercedes super, la McLaren cresce

Barcellona, Day 2: Mercedes super, la McLaren cresce

Rosberg massacra tutti con le soft in 1'22"792. Button completa ben 101 giri. Tanto lavoro anche per Vettel

Al decimo giorno dei test invernali la Mercedes ha finalmente scoperto le sue carte e montato le gomme a mescola soft sulla W06 Hybrid. Il risultato è che è venuto fuori il miglior tempo assoluto dei sei giorni di test disputati sul tracciato di Barcellona. Nico Rosberg ha realizzato un 1'22"792 che sicuramente ha lanciato un segnale importante alla concorrenza. Inoltre anche oggi la squadra campione del mondo ha sfondato il muro dei 100 giri.

Alle sue spalle c'è la Williams FW37 di Valtteri Bottas: il finlandese è rimasto al comando fino a circa un'ora dalla bandiera a scacchi, poi si è dovuto inchinare a Rosberg, vedendosi rifilare oltre un secondo. Un gap importante se si pensa che anche Bottas ha realizzato il suo 1'23"995, che comunque sembrava un crono interessante, con le gomme soft.

In terza posizione c'è la Sauber C34 di Felipe Nasr: il brasiliano è stato il primo ad optare le soft e, non a caso, era stato il più veloce nella sessione mattutina con il suo 1'24"071. Nel pomeriggio poi l'esordiente ha completato una buona simulazione di gara, effettuando anche dei pit stop. La sua comunque è stata una giornata piuttosto proficua, con ben 141 giri all'attivo.

Più di lui però ha girato Sebastian Vettel, autore di ben 143 giri con la Ferrari SF15-T. Il suo 1'25"339 non è sicuramente un tempo eclatante, ma oggi il quattro volte campione del mondo si è dato da fare soprattutto con dei run abbastanza lunghi, quindi ci sta che la prestazione non sia particolarmente brillante.

La grande rivelazione della giornata però è stata senza ombra di dubbio la McLaren-Honda. E' vero che a fine giornata la MP4-30 è anche rimasta ferma in pista, provocando la seconda bandiera rossa odierna, ma in precedenza Jenson Button aveva già messo insieme la bellezza di 100 giri. Inoltre con le gomme soft è venuto fuori un 1'25"590, che comunque non è una prestazione troppo malvagia se si pensa ai distacchi presi la scorsa settimana.

Sopra al muro dell'1'26" invece tutti gli altri, a partire da Pastor Maldonado che con la sua Lotus E23 Hybrid ha portato all'esposizione della terza bandiera rossa, ma anche di quella a scacchi anticipata, rimanendo fermo all'ingresso della pitlane praticamente a tempo scaduto. Apparentemente alla sua monoposto mancava l'ala anteriore. Anche la sua comunque è stata una giornata particolarmente impegnativa con ben 140 giri.

Uno in più rispetto a Max Verstappen, che ha continuato a lavorare per verificare il nuovo pacchetto aerodinamico studiato per la Toro Rosso STR10. L'olandese è stato a sua volta costretto ad abbandonare l'abitacolo con qualche minuto di anticipo da un problema elettrico. Nel box della squadra faentina parevano comunque soddisfatti del lavoro svolto oggi.

La prima interruzione della giornata è arrivata solo nel pomeriggio e a portarla è stato lo stop alla curva 1 di Daniil Kvyat. Il russo ha parcheggiato la sua Red Bull RB11 a scopo precauzionale perché dai box gli hanno segnalato un problema con un sensore idraulico. In ogni caso il guasto è stato riparato rapidamente, perché Daniil è tornato in pista nel finale di giornata. In mattinata, per lui come per tanti altri colleghi, c'era stato anche lo spazio per diverse rilevazioni aerodinamiche.

Chiudiamo con il debutto della Force India VJM08. Intorno alle ore 12 la squadra di Vijay Mallya ha mandato in pista per la prima volta la sua nuova vettura con al volante Nico Hulkenberg. Tutto sommato si è trattato di un buon esordio, perché il tedesco ha completato 77 giri senza particolari problemi. Il suo 1'28"412 però è un tempo piuttosto alto.

FORMULA 1, Barcellona, 26/02/2014
Seconda giornata di test collettivi
1. Nico Rosberg - Mercedes W06 Hybrid - 1'22"792 - 106 giri
2. Valtteri Bottas - Williams FW37-Mercedes - 1'23"995 - 90
3. Felipe Nasr - Sauber C34-Ferrari - 1'24"071 - 141
4. Sebastian Vettel - Ferrari SF15-T - 1'25"339 - 143
5. Jenson Button - McLaren MP4-30-Honda - 1'25"590 - 101
6. Pastor Maldonado - Lotus E23 Hybrid-Mercedes - 1'26"705 - 140
7. Max Verstappen - Toro Rosso STR10-Ferrari - 1'26"766 - 139
8. Daniil Kvyat - Red Bull RB11-Renault - 1'26"965 - 84
9. Nico Hulkenberg - Force India VJM08-Mercedes - 1'28"847 - 77

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Rosberg , Valtteri Bottas , Felipe Nasr
Articolo di tipo Ultime notizie