Barcellona, Day 1: Webber e la Red Bull in fuga

Barcellona, Day 1: Webber e la Red Bull in fuga

Con la pista finalmente asciutta Mark ha staccato di ben 1"6 Hamilton con le soft. Problemi per la Ferrari

Nonostante sia cominciata con la pioggia e la pista bagnata, nella parte conclusiva la prima giornata dei test collettivi di Barcellona è arrivata a proporre dei tempi non troppo lontani da quelli ottenuti la scorsa settimana. E' chiaro che le condizioni dell'asfalto che mutavano continuamente i valori sono relativi, ma la zampata piazzata da Mark Webber è stata davvero notevole. Il pilota della Red Bull ha infatti spinto la sua RB9 fino ad un tempo di 1'22"693 con le gomme soft, arrivando a meno di un secondo dalla miglior prestazione assoluta ottenuta una settimana fa da Sergio Perez. In questo modo, inoltre, ha distanziato di ben 1"6 il suo diretto inseguitore Lewis Hamilton, il più attivo di giornata con i 113 giri completati al volante della Mercedes W04. Terzo tempo a sorpresa per la Toro Rosso VJM06 di Jean-Eric Vergne, con il francese che si è migliorato molto nel finale, saltando davanti alla Williams FW35 di Valtteri Bottas e alla McLaren MP4-28 di Sergio Perez, emerso solamente quando le condizioni hanno permesso di passare dalle gomme intermedie a quelle slick, quindi nella parte conclusiva del pomeriggio. Sesto tempo poi per Esteban Gutierrez, che in mattinata era arrivato a "baciare" le protezioni della Curva 3 con la sua Sauber C32, fortunatamente senza provocare troppi danni alla monoposto. Alle spalle del messicano troviamo poi la Force India VJM06 di Paul di Resta e la Ferrari F138 di Felipe Massa. Il brasiliano è stato il primo a passare alle gomme slick ed è stato anche in testa per diversi minuti, ma poi è scivolato in classifica impegnandosi in una simulazione di gara che è stata interrotta quando ha parcheggiato la sua Rossa all'uscita della curva 9, probabilmente a causa di un problema tecnico che al momento non è stato ancora rivelato. Seguono la Marussia MR02 di Max Chilton e la Caterham CT03 di Charles Pic, ma stupisce vedere in ultima posizione la Lotus E21 di Romain Grosjean: evidentemente il francese non ha sfruttato a fondo la sua vettura quando le condizioni della pista erano diventate favorevoli. Per lui bisogna segnalare anche un testacoda con tanto di insabbiamento in mattinata, quando la pioggia cadeva ancora copiosa sul tracciato catalano. FORMULA 1, Barcellona, 28/02/2013 Prima giornata di test collettivi (classifica finale) 1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'22"693 - 90 giri 2. Lewis Hamilton - Mercedes - 1'24"348 - 113 3. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'25"017 - 59 4. Valtteri Bottas - Williams-Renault - 1'26"458 - 85 5. Sergio Perez - McLaren-Mercedes - 1'26"538 - 100 6. Esteban Gutierrez - Sauber-Ferrari - 1'26"574 - 92 7. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'27"107 - 57 8. Felipe Massa - Ferrari - 1'27"541 - 112 9. Max Chilton - Marussia-Cosworth - 1'28"166 - 78 10. Charles Pic - Caterham-Renault - 1'28"644 - 83 11. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1'34"928 - 52

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie