Vettel: "Preoccupati? Si, ma non è un segreto!"

La RB10 è fragile e delude anche sul fronte delle prestazioni, ma in Australia ci saranno novità

Vettel:
Finalmente oggi, nell'ultima giornata dei test collettivi in Bahrein, Sebastian Vettel è riuscito a completare 77 giri al volante della sua Red Bull RB10, ma il quattro volte campione del mondo non è troppo soddisfatto, perchè non è riuscito a completare la simulazione di gara, ma anche perchè è conscio del fatto che i migliori per ora sono lontani. Quando gli è stato chiesto se era preoccupato per il distacco di oltre quattro secondi che si è visto rifilare oggi dalla Mercedes di Lewis Hamilton, ha risposto senza troppi problemi: "Si, lo siamo, ma non è un segreto. Non possiamo fare i tempi che stanno facendo i migliori per diversi motivi, ma al momento abbiamo grandi problemi da risolvere ed il nostro ritmo non è il solo". Riguardo ad un possibile miglioramento in Australia, visto gli appena 11 giorni a disposizione prima di arrivare a Melbourne, Seb ha aggiunto: "E' molto difficile, ma è per questo che non possiamo dire di essere tra i favoriti. Non abbiamo fatto abbastanza giri e ci manca anche della velocità rispetto alle altre squadre. Possiamo solo aspettare e vedere come andrà quando saremo lì". "Sicuramente la situazione si calmerà, ma dobbiamo utilizzare le due settimane a nostra disposizione per adattare le nuove parti alla monoposto e cercare di migliorarla il più possibile in base ai dati che abbiamo raccolto qui" ha aggiunto il tedesco sottolineando anche la differenza di chilometraggio tra la squadra di Milton Keynes e la concorrenza (circa 1.700 contro i quasi 5.000 della Mercedes, tanto per fare un esempio).
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie