Bahrein, Day 2: Magnussen vola, Alonso chiude terzo

Bahrein, Day 2: Magnussen vola, Alonso chiude terzo

Il pilota della McLaren sfrutta le supersoft e precede Hulkenberg. 59 giri oggi per la Red Bull

La parte conclusiva della seconda giornata dei test collettivi di Sakhir ha visto un evidente miglioramento da parte di buona parte del gruppo. In particolare è stata davvero notevole la prestazion sfoderata da Kevin Magnussen nell'ultima ora: dopo i problemi subiti in mattinata, quando aveva completato appena 8 giri, il rookie danese ha montato le gomme supersoft sulla sua McLaren MP4-29 ed ha piazzato un 1'34"910 con cui ha sbaragliato la concorrenza. Un riferimento che comincia ad essere tutto sommato interessante, se si considera che la pole del 2013 ora è lontana solamente 2"5 (a Jerez all'inizio si parlava di differenze di oltre 10"), ma anche il fatto che la concorrenza è rimasta distanziata di oltre 1"5, a partire dalla Force India VJM07 di Nico Hulkenberg. Il tedesco ha migliorato di circa mezzo secondo la performance che gli era valsa il miglior tempo ieri, ma oggi si è dovuto accontentare della seconda piazza. Alle sue spalle troviamo la Ferrari F14 T di Fernando Alonso, che negli ultimi minuti ha fatto un run aggressivo alla ricerca della prestazione, scendendo fino ad un tempo di 1'36"516. In precedenza invece aveva svolto un accurato lavoro di verifica dei sistemi operativi della vettura, del comportamento del motore, del bilanciamento generale della F14 T e di quello della frenata. Sotto al muro dell'1'37" ci è sceso anche Nico Rosberg, suo malgrado protagonista di due bandiere rosse in mattinata, che comunque non hanno impedito alla sua Mercedes W05 di chiudere con la quarta prestazione di giornata e ben 85 giri all'attivo. Se si va a guardare il conteggio delle tornare, il punto di riferimento però è Valtteri Bottas, che ne ha completate addirittura 116 con la sua Williams FW36. Il finlandese, dunque, è riuscito a recuperare parte del tempo perso ieri per il problema di pescaggio patito dalla vettura e completa una top five che vede al suo interno quattro monoposto motorizzate Mercedes. Gli ultimi minuti hanno regalato poi una sorpresa per quanto riguarda le squadre legate alla Renault: la migliore delle vetture che montano i V6 turbo francesi, infatti, è la Caterham CT05 di Kamui Kobayashi. Il giapponese ha chiuso sesto con un crono di 1'39"855 e si è inserito proprio davanti alla Red Bull RB10 di Sebastian Vettel ed alla Toro Rosso STR9 di Jean-Eric Vergne. I tempi delle due squadre legate alla bibita energetica sono rimasti piuttosto alti, ma almeno oggi hanno potuto completare parecchi chilometri: 59 giri per i campioni in carica, uno in meno per la Toro Rosso, ma la Scuderia faentina ha anche accusato un problema costato una bandiera rossa. Chiudono il gruppo la Sauber C33 di Esteban Gutierrez, anche lui protagonista di un'interruzione, la Lotus E22 di Romain Grosjean e la Marussia MR03 di Max Chilton. Solo 18 giri per il francese, ancora alle prese con una monoposto piuttosto acerba. Uno in meno per la squadra di Banbury, fermata apparentemente da un problema relativo al pescaggio della benzina. FORMULA 1, Sakhir, 20/02/2014 Seconda giornata di test collettivi 1. Kevin Magnussen - McLaren MP4-29-Mercedes - 1'34"910 - 46 giri 2. Nico Hulkenberg - Force India VJM07-Mercedes – 1'36"445 - 59 3. Fernando Alonso - Ferrari F14 T - 1'36"516 - 97 4. Nico Rosberg - Mercedes W05 - 1'36"965 - 85 5. Valtteri Bottas Williams FW36-Mercedes - 1'37"328 - 116 6. Kamui Kobayashi - Caterham CT05-Renault - 1'39"885 - 66 7. Sebastian Vettel - Red Bull RB10-Renault - 1'40"340 - 59 8. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso STR9-Renault - 1'40"609 - 58 9. Esteban Gutierrez - Sauber C33-Ferrari - 1'40"717 - 55 10. Romain Grosjean - Lotus E22-Renault - 1'41"670 - 18 11. Max Chilton - Marussia MR03-Ferrari - 1'42"511 - 17
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Kevin Magnussen
Articolo di tipo Ultime notizie