Fry: "Ieri abbiamo pagato la complessità dei sistemi"

Non è stata la telemetria il preblema che ieri ha fermato la F14 T: la Ferrari usa ancora un sistema vecchio

Fry:
Ieri la Scuderia Ferrari ha dichiarato che un problema alla telemetria ha bloccato Kimi Raikkonen nella mattinata ma nella seconda parte della giornata il finlandese è comunque riuscito a percorrere un buon numero di giri. In Ferrari il guaio è stato compreso e superato, ma non ha riguardato direttamente l'impianto della telemetria che è ancora quello dello scorso anno e, quindi, non è il più avanzato disponibile sul mercato. Pat Fry, direttore degli ingegneri del Cavallino in pista, ha commentato: “Ieri è stata una giornata un po’ frustrante, perché siamo dovuti rimanere fermi parecchio per un piccolo ma fastidioso problema. Sapevamo prima o poi di dover prendere confidenza anche con i problemi e quel momento è arrivato. Quando una macchina è nuova può capitare: certe cose che sembrano difficili si semplificano e certe altre che sembrano semplici si complicano, stiamo ancora imparando”. L’obiettivo del team è comunque quello di completare il programma prefissato, tentando di sfruttare al meglio la giornata di oggi: “Cercheremo di fare il massimo per portare a casa la mole di dati che ci eravamo prefissati. L’ideale per noi è non dover modificare il piano operativo per i test della settimana prossima”. Pat Fry fa ache il punto della situazione: “Difficile dire dove siamo, sapevamo che andavamo incontro a un inverno molto complicato, con molte incognite. Lo è stato, però a Maranello abbiamo fatto un grande lavoro e vedo che è difficile per tutti portare avanti lo sviluppo con cosi tanti sistemi nuovi e così poco tempo per provarli”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Kimi Raikkonen
Articolo di tipo Ultime notizie