McLaren e Red Bull Racing hanno superato le verifiche

McLaren e Red Bull Racing hanno superato le verifiche

Tutte le monoposto controllate sono conformi alle regole per quanto concerne la flessibilità delle ali

Questa volta le verifiche tecniche si sono svolte con le saracinesche dei box FIA che sono state chiuse. McLaren e Red Bull Racing, sospettate di aver usato a Singapore delle ali anteriori flessibili, hanno superato i controlli dei commissari tecnici diretti da Jo Bauer. Gli uomini della FIA hanno posto dei pesi di 100 kg sulle ali anteriori: hanno reso il test più difficile, avvisando le squadre che a Suzuka sarebbe stata estesa l'area di verifica. La zavorra, infatti, non è stata messa solo a 690 mm dalla mezzeria della monoposto, ma anche nello spazio dei 150 mm precedenti. Come si ricorderà, quest'anno la flessione concessa alle ali anteriori è di 10 mm con la forza esercitata dai 100 chili, mentre fino all'anno scorso era tollerato un movimento di 20 mm. Nell'immagine si notano i piloni dell'ala della McLaren Mp4-27 a Suzuka: secondo le indiscrezioni anche questi particolari contribuivano al movimento dei profili a Singapore. La FIA aveva rilevato dei valori molto al limite del concesso per cui aveva invitato le squadre sotto osservazione a presentarsi in Giappone con dati più in linea con tutti gli altri. Vedremo se l'inasprimento delle verifiche porterà dei cambiamenti delle prestazioni di alcune monoposto o se si è trattato di una bolla di sapone...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie