Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
60 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
99 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
130 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
144 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
02 set
Prossimo evento tra
179 giorni
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
271 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
280 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: scoperto un soffiaggio sotto l'ala anteriore

Adrian Newey non smette mai di stupire: sulla RB16 è stata fotografata al Nurburgring una soluzione inedita sotto alla paratia laterale dell'ala anteriore. La Red Bull ha introdotto un soffiaggio fra la bandella e il marciapiede esterno per energizzare il flusso che deve muovere l'aria all'esterno della ruota anteriore. Sarà anche questa una trovata che farà scuola?

Red Bull: scoperto un soffiaggio sotto l'ala anteriore

La Red Bull non ha rinunciato all’idea di rompere le uova nel paniere della Mercedes. Max Verstappen è stato l’unico pilota a interrompere l’egemonia delle frecce nere nella stagione 2020, ma l’olandese non ha avuto la monoposto per contrastare il passo nel mondiale di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Tanto a Monza che al Mugello è stato costretto al ritiro per problemi al motore Honda, ma la squadra di Milton Keynes non ha mai interrotto lo sviluppo della RB16. Sulla monoposto di Adrian Newey per il GP dell’Eifel al Nurburgring abbiamo scoperto una modifica inedita nell’ala anteriore, che potrebbe aprire un nuovo filone di ricerca aerodinamica.

Nella foto che vi proponiamo si può osservare il grande incavo che si vede sotto alla paratia laterale dell’ala anteriore. Stiamo parlando di un’area molto sensibile della macchina. Finora abbiamo notato dei marciapiedi all’esterno della bandella di varie fogge e disegni per attivare dei vortici capaci di ridurre le turbolenze generate dalla gomma anteriore a contatto con l’asfalto.

La Red Bull, invece, fa un passo in avanti perché ha disegnato uno slot chiuso che risucchia il flusso sotto alla paratia per indirizzare un flusso d’aria più energizzato verso il bordo d’uscita del marciapiede, in modo da orientarne l’andamento oltre la ruota anteriore.

Sarà interessante capire se questa soluzione farà scuola nel paddock: c’è chi la sta tenendo sotto osservazione da un po’. L’immagine ci evidenzia alcune sbeccature della realizzazione, segno che non si tratta di una trovata per la gara tedesca, ma di uno sviluppo che è già stato portato in pista.

condividi
commenti
Verstappen: "Non sono stupito dell'uscita della Honda"

Articolo precedente

Verstappen: "Non sono stupito dell'uscita della Honda"

Articolo successivo

GP Eifel: con tre treni di full wet è allarme pioggia

GP Eifel: con tre treni di full wet è allarme pioggia
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP dell'Eifel
Sotto-evento Giovedì
Location Nürburgring
Team Red Bull Racing
Autore Franco Nugnes