Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
26 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
98 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
105 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
115 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
122 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
136 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
150 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
178 giorni
02 set
Prossimo evento tra
185 giorni
09 set
Prossimo evento tra
192 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
206 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
220 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
234 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
241 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
277 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
286 giorni

Red Bull: ecco la nuova sospensione posteriore

Al Nurburgring ha fatto il suo debutto una nuova soluzione nel retrotreno della RB16: nelle prove libere di sabato mattina è apparso un bracket modificato nella sospensione posteriore che Verstappen ha promosso per le qualifiche. La novità ha reso più stabile la Red Bull e il team di Milton Keynes conta di insidiare la supremazia della Mercedes in gara.

condividi
commenti
Red Bull: ecco la nuova sospensione posteriore

La Red Bull sta esprimendo il massimo sforzo tecnologico: sulla RB16 la squadra di Milton Keynes ha introdotto una nuova sospensione posteriore che è stata omologata prima di fine settembre, ma che ha fatto il suo debutto in pista al Nurburgring.

Nei piani dello staff tecnico diretto da Pierre Wache c’era la volontà di effettuare delle prove comparative con la soluzione standard nelle prove libere del venerdì, ma l’annullamento delle due sessioni di ieri ha costretto gli ingegneri Red Bull a prendere un rischio, promuovendo la nuova soluzione senza alcun riscontro della pista.

Nel retrotreno della RB16, infatti, è comparso un diverso bracket della sospensione posteriore: l’estensione del porta mozzo, infatti, è più alta e mostra un soffiaggio simile a quello che la Mercedes aveva mostrato sulla W10 e che poi è stato, ovviamente, copiato dalla Racing Point RP20.

Mercedes W11: la sospensione posteriore con lo slot che in Australia è stato chiuso

Mercedes W11: la sospensione posteriore con lo slot che in Australia è stato chiuso

Photo by: Giorgio Piola

Sulla monoposto di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas la presa d’aria alimentava anche il raffreddamento dei freni eccedendo l’area concessa alla brake duct posteriore: la FIA, infatti, dopo le verifiche del GP d’Australia (poi non disputato per il COVID-19) aveva imposto alla squadra di Brackley di chiudere il foro, decisione che ha riguardato anche la RP20 di Sergio Perez e Lance Stroll.

Sulla Red Bull, invece, la funzione di raffreddamento non è prevista, visto che il soffiaggio ha solo una funzione aerodinamica. Max Verstappen ha subito promosso le novità che hanno dato una maggiore stabilità al retrotreno della RB16.

Fra le modifiche viste all'Eifel c'è anche un nuovo supporto dello specchietto retrovisore (freccia rossa), ma sorattutto si segnala la comparsa di un mini flap all'esterno dell'attacco dell'Halo alla scocca, sotto freccia blu.

Confronto Red Bull Racing RB16

Confronto Red Bull Racing RB16

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

L’olandese potrebbe diventare una spina nel fianco delle Mercedes durante la gara del Nurburgring…

Red Bull: le novità hanno ridotto il gap dalla Mercedes

Articolo precedente

Red Bull: le novità hanno ridotto il gap dalla Mercedes

Articolo successivo

Fotogallery F1: le Qualifiche del GP dell'Eifel

Fotogallery F1: le Qualifiche del GP dell'Eifel
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP dell'Eifel
Sotto-evento Qualifiche
Location Nürburgring
Piloti Max Verstappen , Alexander Albon
Team Red Bull Racing
Autore Franco Nugnes