F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Mercedes: packaging più estremo della power unit

Hywel Thomas, capo dei motoristi Mercedes, ha ridisegnato la power unit realizzata a Brixworth: oltre al plenum che sporge creando una gobba molto sporgente dal cofano motore si nota il tentativo di abbassare il baricentro spostando il radiatore centrale sul cambio.

Mercedes: packaging più estremo della power unit

La gobba che c’è nel cofano motore della Mercedes W12 si spiega per la presenza del doppio plenum che caratterizza la power unit 2021 che è stata completamente ridisegnata dallo staff diretto da Hywel Thomas con l’intenzione di incrementare il vantaggio di potenza che l’unità di Brixworth già aveva l’anno scorso.

La bella fotografia di Giorgio Piola ci consente di ammirare la freccia nera priva dell’engine cover e non può certo passare inosservato il cassoncino di aspirazione che serve ad alimentare ciascuna bancata di cilindri.

Mercedes W12 dettaglio del plenum e del radiatore centrale

Mercedes W12 dettaglio del plenum e del radiatore centrale

Photo by: Giorgio Piola

Mercedes W11 dettaglio del plenum e del radiatore centrale

Mercedes W11 dettaglio del plenum e del radiatore centrale

Photo by: Giorgio Piola

Il “polmone” è più corto, ma più voluminoso e montato più in basso rispetto a quello dello scorso anno. A Brixworth hanno allungato i condotti variabili dell’impianto di aspirazione per migliorare l’erogazione della potenza con un flusso d’aria più fresco che può avere l’effetto di una sorta di “sovralimentazione”.

I motoristi Mercedes hanno lavorato sodo nell’intento di trarre importanti vantaggi dal packaging della power unit che è stato rivisto per favorire le forme a vantaggio dell’aerodinamica. Basti guardare come è stato spostato in basso il radiatore (più grande) montato sul cambio, dotato di un lunghissimo snorkel in carbonio.

condividi
commenti
Steiner: "Haas è stata vicina a chiudere. Ora pensiamo al 2022"
Articolo precedente

Steiner: "Haas è stata vicina a chiudere. Ora pensiamo al 2022"

Articolo successivo

Ferrari: i flussi della SF21 sono una questione di naso

Ferrari: i flussi della SF21 sono una questione di naso
Carica i commenti