La Red Bull razionalizza gli scarichi in stile Sauber

La Red Bull razionalizza gli scarichi in stile Sauber

Vettel in pole con la soluzione più estrema voluta da Newey che segue gli sviluppi di Webber

La Red Bull Racing torna in pole position in Bahrain, candidando Sebastian Vettel a diventare il quarto vincitore in quattro Gp della stagione 2012, con Mark Webber terzo in griglia dietro alla McLaren di Lewis Hamilton. La RB8 non sembra ancora aver risolto tutti i guai tecnici, ma Adrian Newey sembra aver imboccato la strada giusta, rinunciando a due soluzioni che caratterizzavano il retrotreno della sua monoposto. Chi conosce bene il progettista inglese sa che non ama abbandonare con troppa facilità le sue idee. ABOLITI DUE PASSAGGI D'ARIA In pratica Adrian ha abolito due passaggi di flusso che avevano reso il retrotreno della RB8 una vettura molto diversa dalle altre, mentre ora la somiglianza con la Sauber diventa sempre più evidente. In sostanza è sparito il passaggio di aria che entrava in un condotto che si incrociava con il flusso caldo degli scarichi e non c'è più anche lo sfogo dell’aria calda subito davanti alle ruote posteriori. UNA LINEA DI SVILUPPO Le due Red Bull Racing, quindi, sono tornate ad una sola linea di sviluppo, dopo che Sebastian Vettel aveva bocciato gli scarichi che soffiano al piede della ruota posteriore, scegliendo di provare la versione che si era vista nei test invernali, andando contro le linee di sviluppo indotte da Newey e perseguite da Mark Webber. WEBBER FEDELE ALLA CINA In Bahrain, quindi, la squadra campione del mondo ha razionalizzato lo sviluppo della monoposto e i risultati si sono subito visti con Vettel nuovamente davanti a tutti in qualifica. Va puntualizzato che i due piloti, comunque, non avevano iniziato il week end con due soluzioni identiche degli scarichi, dal momento che Sebastian era ripartito dalla configurazione vista a Melborne, mentre Webber è rimasto fedele a quella con cui aveva corso in Cina. IL POTENZIALE E' ALTO Ed è curioso mettere in evidenza che Vettel ha conquistato la prima partenza al palo della stagione utilizzando alla fine la configurazione deliberata da Webber: Mark, in questa fase iniziale del campionato, sembra il punto di riferimento di Adrian Newey nello sviluppo della RB8, una monoposto difficile da mettere a punto, ma con un alto potenziale tecnico. Il bello è che poi a beneficiare dei risultati è principalmente il bi-campione del mondo... Fotografia Effe I Tech

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie