Il segreto Lotus nel nuovo pacchetto aerodinamico

condividi
commenti
Il segreto Lotus nel nuovo pacchetto aerodinamico
Di: Giorgio Piola
23 apr 2012, 12:54

Molto interessante il cofano interno in stile Red Bull e il diffusore con le paratie a 45 gradi

La grande sorpresa del Gp del Bahrain è stata la Lotus che ha portato al secondo e terzo posto la E20 con Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. La squadra di Enstone, grazie al bel risultato di domenica, si è portata al terzo posto della classifica costruttori, dietro a Red Bull Racing e McLaren, ma davanti alla Ferrari. PACCHETTO CINESE La Lotus si è presentata a Sakhir con il pacchetto aerodinamico introdotto in Cina e che a Shanghai era stato bocciato. In questo appuntamento non sono stati utilizzati solo i nuovi profili anteriori e le paratie laterali ma solo perché Grosjean ne aveva danneggiato una nelle libere del venerdì mattina. COFANO MOTORE Sulla E20, invece, si è visto il nuovo muso, il diverso cofano motore con la carenatura interna di tipo Red Bull Racing che ha mostrato l'accurato studio della fluidodinamica interna della monoposto. DIFFUSORE EFFICIENTE Importanti anche gli interventi all’alettone posteriore e al diffusore di nuovo disegno. La Lotus, infatti, in questo specifico campo è la squadra che più si è spinta nella ricerca: dalle immagini Effe I Tech noterete che è certamente la monoposto con il profilo estrattore più estremo. La sua parte terminale è orientata a 45° seguendo una soluzione che in passato era stata sviluppata dalla Brawn Gp nella stagione 2009 del mondiale. TUNNEL TRASVERSALE I tecnici di Enstone, infatti, hanno creato un tunnel trasversale che porta aria nella parte inferiore delle gomme posteriori, dove si genera una zona di bassa pressione, rendendo così più efficiente la zona centrale del diffusore. Fotografie Effe I Tech
Prossimo articolo Formula 1
Il Mugello chiama, la Ferrari risponde?

Previous article

Il Mugello chiama, la Ferrari risponde?

Next article

Anche la McLaren si siede al tavolo di Bernie

Anche la McLaren si siede al tavolo di Bernie

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Giorgio Piola
Tipo di articolo Ultime notizie