F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Bottas parte meno bene per una leva diversa della frizione?

Il finlandese ha utilizzato sempre un volante standard, mentre Lewis Hamilton ha sviluppo una soluzione molto diversa nel comando della frizione per avere una migliore modularità dello stacco in partenza. Ma nelle immagini ritratte nei box di Interlagos è stato possibile scoprire che Valtteri quest'anno ha adottato due ditali per l'impugnatura della frizione che non sono più orizzontali, ma inclinati verso il basso. Servono al via?

Bottas parte meno bene per una leva diversa della frizione?

Valtteri Bottas era considerato uno dei piloti con il migliore tempo di reazione in partenza, mentre quest’anno il pilota della Mercedes non si può dire che eccella al via dei GP.

In Turchia quando è scattato al comando dalla pole è stato imprendibile, mentre in Messico non è riuscito a sfruttare la posizione al palo, lasciando lo spazio a Max Verstappen per un attacco all’esterno di curva 1 che ha permesso all’olandese di infilare le due Mercedes in prima fila alla staccata decisiva.

James Vowles, capo delle strategie della Stella, ha spiegato: “Lo scenario era abbastanza semplice: se Valtteri avesse avuto un buon avvio avrebbe dovuto tirare la scia a Lewis in modo da metterlo al riparo da un possibile attacco da parte di Verstappen. In partenza Max e Lewis sono partiti leggermente meglio di Valtteri, e questo ha impedito a Lewis di potersi posizionare dietro il compagno di squadra”.

“Le differenze in frenata avrebbero dovuto essere di pochi metri – ha aggiunto Vowles - non mi aspettavo il divario che abbiamo visto. I piloti hanno frenato dove hanno ritenuto corretto farlo, e dopo la gara Max ha spiegato che si è preso anche dei rischi, che devo dire hanno funzionato molto bene. In quel momento abbiamo perso la gara”.

La partenza del GP del Messico con Verstappen che infila all'esterno le due Mercedes

La partenza del GP del Messico con Verstappen che infila all'esterno le due Mercedes

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Argomento chiuso? In Mercedes si augurano di sì, ma alcune immagini delle monoposto nude nei box di Interlagos a causa del ritardo con cui i materiali sono arrivati in Brasile, hanno permesso di scoprire certi particolati interessanti che meritano delle riflessioni.

Lewis Hamilton è rimasto fedele al suo volante che ha sviluppato nel tempo: l’ultima modifica risale a dopo il GP dell’Azerbaijan, quando fece cambiare il pulsante del “Brake magic” che aveva attivato inavvertitamente alla ripartenza del mini-GP, alla conclusione della gara, e finì dritto nella via di fuga con la ripartizione dei freni quasi totalmente sbilanciata sull’anteriore, nella procedura normalmente usata per scaldare le gomme nel giro di lancio.

Ecco il retro del volante di Lewis Hamilton: oltre al Magic Brake si osserva la leva unica della frizione

Ecco il retro del volante di Lewis Hamilton: oltre al Magic Brake si osserva la leva unica della frizione

Photo by: Giorgio Piola

L’inglese per il comando della frizione adotta un bilanciere lungo che gli dovrebbe consentire una maggiore sensibilità nello stacco alla partenza, con migliore modulabilità allo spegnimento dei semafori. Sul lato destro si osserva l’impugnatura della leva con due finger orizzontali.

Leggi anche:

Valtteri Bottas, invece, è sempre rimasto fedele a una doppia leva della frizione, azionabile indifferentemente con le due mani: una soluzione utile soprattutto in caso di testacoda, quando il pilota si deve cavare d’impaccio da una situazione critica e può impugnare una o l’altra leva indipendentemente dall’angolo di sterzo.

Dettaglio del volante della Mercedes W12 di Valtteri Bottas: quest'anno ha le leve della frizione inclinate

Dettaglio del volante della Mercedes W12 di Valtteri Bottas: quest'anno ha le leve della frizione inclinate

Photo by: Giorgio Piola

Il finlandese, però, quest’anno sulla W12 ha chiesto un piccolo cambiamento: i due ditali in carbonio che erano posizionati orizzontalmente, come sul volante di Lewis, sono stati leggermente inclinati verso il basso, proprio per favorire una presa più ergonomica da parte di Valtteri. Ma sarà davvero così, oppure la diversa posizione può aver influito domenica a Città del Messico?

condividi
commenti
Norris ha parlato con Rossi per fare una gara insieme
Articolo precedente

Norris ha parlato con Rossi per fare una gara insieme

Articolo successivo

F1 | Mazepin spedisce al mittente le accuse di rissa in discoteca

F1 | Mazepin spedisce al mittente le accuse di rissa in discoteca
Carica i commenti