F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Alpine: nuovo bargeboard per cercare di risalire la china

Una volta risolti i problemi di correlazione fra la galleria e la pista, in Alpine cercando di recuperare dal punto di vista aerodinamico: la squadra di Ensone ha portato a Monte Carlo un nuovo barge bord nella speranza di aumentare il carico aerodinamico.

Alpine: nuovo bargeboard per cercare di risalire la china

Fra le squadre che stanno esprimendo il massimo sforzo per risalire la china del mondiale Costruttori c’è sicuramente l’Alpine. Il team di Enstone ha pagato in modo molto pesante il fatto che la galleria del vento non era correlata con i dati della pista e gli aerodinamici hanno dovuto effettuare un importante lavoro di riallineamento che ha fatto perdere molto tempo nello sviluppo invernale della A521, che, almeno all’inizio è parsa una macchina sbagliata.

Ora lo staff capeggiato da Marcin Bodkowski sta cercando di reagire all’inizio molto difficile e non c’è Gran Premio nel quale non venga sfornata una nuova soluzione tecnica, in barba ai limiti dettati dal Budget cap.

Nel Principato la monoposto blu si è presentata con un bargeboard rivisito in diversi aspetti, segno che c’è la chiara volontà di indirizzare i flussi verso il taglio a Z del fondo, nel tentativo di aumentare la portata del flusso che può energizzare la fatidica “minigonna pneumatica” grazie alla quale è possibile sigillare il pavimento all’asfalto con un importante aumento della downforce, senza peggiorare la resistenza all’avanzamento.

Nel corpo verticale del bargeboard si osserva una sporgenza, in prossimità del bordo d’entrata, di un profilo dalla forma arcuata, mentre sul pavimento che va a fondersi con la parte più prospicente del fondo è comparso un deviatore di flusso a boomerang posto verticalmente.

Gli aerodinamici di Pat Fry stanno mettendo ordine ai flussi nella speranza di trovare carico sull’Alpine, ma l’inseguimento è tutt’altro che facile…

condividi
commenti
Una gomma per pennello: ecco come la F1 diventa arte
Articolo precedente

Una gomma per pennello: ecco come la F1 diventa arte

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Monaco: Libere 3

LIVE Formula 1, Gran Premio di Monaco: Libere 3
Carica i commenti