F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

La Red Bull continua a cambiare la RB8

Ad Austin come ad Abu Dhabi, la squadra di Newey produrrà il massimo sforzo per tenere Vettel al comando

La Red Bull Racing cosa starà preparando per Austin? Rivedremo quello che è stato definito il muso gommoso dopo le immagini slow motion che avevano messo in mostra l’anomala flessione del becco della RB8? La squadra di Milton Keynes sta producendo il massimo sforzo in questa fase finale del campionato e sta affinando ogni soluzione per mantenere Sebastian Vettel in testa al campionato quando mancano due gare alla chiusura del mondiale piloti. Ad Abu Dhabi abbiamo visto degli aggiustamenti che hanno riguardato ogni aspetto interessante della monoposto che possiamo analizzare in questa interessante animazione di Giorgio Piola, nostro esperto di tecnica: l’ala anteriore ha accentuato la sua propensione alla flessione verso il basso, per non dire del flap modificato che fa parte della presa d’aria dei freni, utile a pettinare i flussi e aumentare il carico sull’anteriore. Il musetto, oltre a flettere nei primi 150 millimetri concessi dal regolamento, ha mostrato un leggero rigonfiamento nella parte inferiore, riprendendo un concetto già visto sulla Lotus e sulla Williams. Sulle pance si sono notate diverse soluzioni di deviatori di flusso, mentre nella zona degli scarichi è cresciuta la gobba che serve ad esaltare l’effetto Coanda, grazie al quale i gas roventi del V8 Renault possono alimentare il retrotreno della RB8, aumentando il carico aerodinamico senza condizionare l’efficienza della monoposto. Nella parte inferiore della fiancata viene ogni volta adeguato il passaggio di aria nel tunnel che Adrian si è inventato per alimentare il diffusore posteriore. Anche il sistema del Super DRS è stato leggermente rivisto e si è potuto apprezzare quanto sia stato efficace nella rimonta che Vettel ha fatto partendo dalla pit lane per arrivare al terzo gradino del podio. Negli Stati Uniti aspettiamoci altre novità: l’unico timore dei tecnici “bibitari” è di accrescere le prestazioni a scapito dell’affidabilità. Valuteranno su quali aspetti spingere lo sviluppo in funzione della competitività della Ferrari di Fernando Alonso...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola