Verstappen: "Più complicato il salto dal kart alla F.3"

Il 17enne ha chiuso 12esimo nelle Libere 1 all'esordio con la Toro Rosso, mettendo a tacere i dubbiosi

Verstappen:

Intorno a lui, ma soprattutto alla sua giovane età c'era molto scetticismo, ma il debutto nelle prove libere del Gp del Giappone sembra aver promosso a pieni voti Max Verstappen, 12esimo con la Toro Rosso nel primo turno di oggi, nonostante i suoi 17 anni appena compiuti. Il suo lavoro si concluso anzitempo a causa della rottura di una power unit ormai a fine chilometraggio, ma l'olandese è parso soddisfatto dopo essere diventato il pilota più giovane ad aver guidato una Formula 1 in un weekend di gara.

"Non sono andato vicino al limite. Ho cercato di guidare tranquillamente, senza fare pazzie. Per me oggi la cosa più importante era solo cercare di fare più giri possibile per abituarmi alla vetture ed alla pista, che non è affatto facile. Quando ho visto il monitor dei tempi però ero molto felice, anche perché questa monoposto è molto diversa da quella del 2012 che avevo provato nel test. Per questo credo che sia andata bene" ha detto il figlio d'arte.

A stupire poi sono state sue le dichiarazioni successive, perché Max ha detto di aver trovato più complicato il salto dal kart alla Formula 3, piuttosto che quello da quest'ultima alla Formula 1.

"Il salto dal kart alla Formula 3 è stato più difficile, perché dovevo imparare tutto e capire come si comporta una monoposto da corsa. Quando poi si passa su una Formula 1 le dinamiche fondamentalmente sono le stesse, succede solo tutto più rapidamente e bisogna gestire in maniera differente il motore, ma in generale è più vicino questo salto che quello dal kart alla Formula 3" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Max Verstappen
Articolo di tipo Ultime notizie