F1, Suzuka, Libere 1: Mercedes in fuga, Ferrari in difficolta e Red Bull in mezzo

condividi
commenti
F1, Suzuka, Libere 1: Mercedes in fuga, Ferrari in difficolta e Red Bull in mezzo
Di: Franco Nugnes
05 ott 2018, 03:20

Hamilton domina con le gomme Soft e precede di quattro decimi Bottas che ha girato con le Medie. Terzo è Ricciardo con la Red Bull davanti alle due Ferrari che pagano quasi un secondo, con Raikkonen davanti a Vettel.

La Mercedes mette le cosa in chiaro: nella prima sessione di prove libere del GP del Giappone Lewis Hamilton è stato nettamente il più veloce con la W09. L'inglese ha girato in 1'28"691 con la freccia d'argento dotata delle gomme Soft, vale a dire la mescola di mezzo proposta dalla Pirelli, risultando l'unico capace di sfondare il muro dell'1'29". Il leader del mondiale si è preso uno spavento quando alla staccata dell'ultima chicane si è trovato lentissimo Pierre Gasly con la Toro Rosso che gli voleva dare strada. Fra i due piloti c'è stata un'incomprensione, ma Lewis per evitare un contatto ha preferito tirare dritto per la via di fuga. L'episodio è stato messo sotto investigazione dalla direzione gara.

Alle spalle di Hamilton c'è Valtteri Bottas: il finlandese ha pagato 446 millesimi dal suo capitano, ma attenzione ha girato con le gomme Medium, vale a dire la mescola più dura. La squadra di Brackley ha raccolto i dati per definire la strategia di gara visto che il secondo turno potrebbe essere condizionato dalla pioggia.

Gli inseguitori hanno puntato sugli pneumatici Supersoft prendendo una gran paga: Daniel Ricciardo, che è stato il pilota che ha coperto la distanza maggiore con 32 giri, è terzo nella tabella dei tempi con la Red Bull. L'australiano è staccato di oltre sei decimi dalla vetta rivelando che la Red Bull potrebbe diventare una terza incomoda a Suzuka nella sfida fra Mercedes e Ferrari.

La grande assente della prima sessione è stata proprio la Rossa: Kimi Raikkonen è stato davanti a Sebastian Vettel di 58 millesimi di secondo, ma la notizia del giorno è che le Ferrari sono a un secondo da Hamilton, contraddicendo le dichiarazioni della vigilia che davano la SF71H in grado di rivaleggiare con le W09. Non lasciamoci condizionare da questo primo turno che ci ha offerto una Ferrari troppo brutta per essere vera: una volta di più ha iniziato un weekend di gara dovendo inseguire e questo non è certo un dato positivo. 

Leggi anche:

I due piloti del Cavallino all'inizio hanno fatto delle prove comparative di ali anteriori: la SF71H è parsa molto nervosa anche con la mescola più morbida e i piloti hanno commesso diversi errori e sbavature che non gli hanno permesso di chiudere un giro pulito. Per esprimere un giudizio compiuto è forse meglio aspettare il secondo turno, anche se c'è il rischio della pioggia.

A chiudere la lista dei top c'è Max Verstappen con dei problemi di bilanciamento della sua RB14 non ancora risolti: l'olandese ha lasciato mezzo secondo al compagno di squadra ed è evidente che c'è qualcosa che non quadra.

In evidenza Esteban Ocon con la Force India che è il primo degli altri anche se a quasi due secondi da Hamilton: il gap fra la testa del gruppo e chi insegue si sta allargando, ma il francese ha centrato un bel giro perché ha lasciato a quasi tre decimi Romain Grosjean con la Haas, ottavo davanti alle due Sauber di Charles Leclerc e Marcus Ericsson costantemente nei dieci.

Pierre Gasly con la Toro Rosso dotata del motore Honda più evoluto (si parla di oltre 30 cavalli in più!) è stato autore di una serie di errori che non sono da lui: oltre all'incomprensione con Hamilton ha danneggiato il fondo in un'escursione sull'erba che non è stata l'unica sbavatura della mattinata. Ciononostante è arrivato all'11esima piazza davanti a Carlos Sainz con la Renault e l'altra Force India di Sergio Perez con Kevin Magnussen solo 14esimo con l'altra Haas.

Lance Stroll si è arrampicato al 16esimo posto con la Williams, mentre Fernando Alonso 18esimo con la McLaren ha vissuto un brivido andando molto vicino alle barriere dopo aver messo una ruota oltre il bordo della pista: lo spagnolo è stato molto abile a controllare la monoposto in testacoda nella sabbia, evitando l'impatto contro le protezioni, potendo tornare ai box per verificare i danni al fondo.

Sulla seconda MCL33 c'era Lando Norris che si allena a diventare pilota titolare al posto di Stoffel Vandoorne che gli ha ceduto il volante e il giovane pupillo di Zak Brown ha concluso ultimo a sei decimi da Alonso... 

 
Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 25 1'28.691     235.708
2 77 Finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 26 1'29.137 0.446 0.446 234.528
3 3 Australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 32 1'29.373 0.682 0.236 233.909
4 7 Finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 20 1'29.627 0.936 0.254 233.246
5 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 20 1'29.685 0.994 0.058 233.095
6 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 30 1'29.841 1.150 0.156 232.691
7 31 France Esteban Ocon  Force India Mercedes 28 1'30.591 1.900 0.750 230.764
8 8 France Romain Grosjean  Haas Ferrari 22 1'30.814 2.123 0.223 230.197
9 16 Monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 27 1'30.929 2.238 0.115 229.906
10 9 Sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 29 1'31.073 2.382 0.144 229.543
11 10 France Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 20 1'31.073 2.382 0.000 229.543
12 55 Spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 23 1'31.100 2.409 0.027 229.475
13 11 Mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 29 1'31.272 2.581 0.172 229.042
14 20 Denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 28 1'31.274 2.583 0.002 229.037
15 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 18 1'31.418 2.727 0.144 228.677
16 18 Canada Lance Stroll  Williams Mercedes 27 1'31.508 2.817 0.090 228.452
17 28 New Zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 23 1'31.908 3.217 0.400 227.457
18 14 Spain Fernando Alonso  McLaren Renault 21 1'32.034 3.343 0.126 227.146
19 35 Russian Federation Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 26 1'32.513 3.822 0.479 225.970
20 47 United Kingdom Lando Norris  McLaren Renault 30 1'32.683 3.992 0.170 225.555
Prossimo articolo Formula 1
Renault e McLaren costrette a violare il coprifuoco a Suzuka

Articolo precedente

Renault e McLaren costrette a violare il coprifuoco a Suzuka

Articolo successivo

F1, Suzuka, Libere 2: Hamilton imprendibile, Vettel è terzo ma a otto decimi!

F1, Suzuka, Libere 2: Hamilton imprendibile, Vettel è terzo ma a otto decimi!
Carica i commenti