Stroll: test segreto a Imola con una vecchia GP2

condividi
commenti
Stroll: test segreto a Imola con una vecchia GP2
Di:

Il canadese mercoledì ha ripreso confidenza con la pista dell'Enzo e Dino Ferrari con una GP2 della Prema: Lance non ha potuto cimentarsi con una F1 come aveva fatto l'AlphaTauri dopo il lockdown per il divieto della FIA che ha vietato qualsiasi collaudo sulle piste nuove con monoposto della massima serie. Il pilota Racing Point, quindi, ha guidato una monoposto addestrativa del team di Rosin che è di proprietà del padre Lawrence.

Lance Stroll ha girato a Imola in segreto mercoledì con una monoposto di GP2 della Prema. Il pilota canadese ha ripreso contatto con l’Enzo e Dino Ferrari in vista del GP dell’Emilia Romagna che si disputerà il 1 novembre come tredicesimo appuntamento del mondiale di F1.

Stroll conosce la pista in riva al Santerno dal 2014 quando fece il suo debutto in Formula 4, campionato che poi vinse proprio con il team di Rosin che è stato rilevato dal padre Lawrence. Lance ha ripreso confidenza con una vecchia monoposto, stante il divieto di girare per i piloti di F1 sui nuovi circuiti che la F1 ha messo in calendario nel 2020.

Il blocco, votato all’unanimità dai team a metà agosto, ha stabilito che nessuno potrà essere autorizzato a sfruttare i nuovi tracciati sia per controllare i costi, sia per non concedere vantaggi rispetto a chi non sarebbe in grado di effettuare un test.

Dato che al Mugello si è già corso domenica scorsa, rimangono in “osservazione” Portimao, Nurburgring e Imola. L’impianto portoghese vedrebbe le F1 debuttare, mentre all’Enzo e Dino Ferrari non si disputa un GP dal 2006, mentre la pista tedesca fu sfruttata fino al 2013.

Quasi tutti i team hanno già sfruttato i due giorni di filming day, ma la FIA ha espressamente vietato che le riprese promo-commerciali possano essere effettuate sui tracciati menzionati, così ha imposto che non si possono usare le monoposto del 2018 come la Mercedes ha fatto a Silverstone dopo il lockdown e la Ferrari a Mugello.

L’AlphaTauri aveva girato all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola facendo coincidere il secondo fiming day con la AT01 con un giorno di collaudi con la Toro Rosso del 2018 per offrire ai due piloti Pierre Gasly e Daniil Kvyat un allenamento che precedesse il debutto nel GP d’Austri a inizio luglio. Ovviamente il test si è svolto ben prima che scattasse il divieto.

La Mercedes è stata l'unico team che ha avuto modo di girare nell’aprile 2017 a Portimao con George Russell e Nicholas Latifi impegnati su una vecchia una W06.

Per non contravvenire alle regole vigenti, quindi, Lance Stroll si è presentato a Imola con una monoposto che non è una Formula 1, ma una vecchia GP2. Il canadese era stato preceduto da Valtteri Bottas a fine agosto quando in pieno clima vacanziero il finlandese aveva guidato una Mercedes 45 AMG 4MATIC+ da 421 cavalli sui saliscendi di Imola.

Mercedes: tanto fumo, ma niente è andato arrosto

Articolo precedente

Mercedes: tanto fumo, ma niente è andato arrosto

Articolo successivo

Horner: "Albon ha zittito i critici: non molla mai"

Horner: "Albon ha zittito i critici: non molla mai"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Location Imola
Piloti Lance Stroll
Team Racing Point
Autore Franco Nugnes