Strategie GP Monaco: una sola sosta per il cambio gomme

Il molto tempo che si perde in pit lane a Monaco consiglia le squadre a puntare su una sola sosta per il cambio degli pneumatici: chi parte con le soft può passare alle medie (fra il giro 27 e 35) o alle hard (fra il giro 20 e 25).

Strategie GP Monaco: una sola sosta per il cambio gomme

Tra le certezze del Gran Premio di Monaco c’è che, al netto di imprevisti, la gara si completa con una sola sosta. Per gli strateghi non è però la domenica più semplice dell’anno, a causa dell’alta possibilità di ingresso in pista della safety car che può comportare un repentino cambio dei piani.

Se non ci saranno situazioni impreviste, chi scatterà con gomme soft avrà a disposizione due strategie.

La più quotata è indubbiamente quella di uno passaggio ad un set di medie tra il giro 27 e il 35, una finestra ampia a causa del degrado molto basso che mette al riparo dal calo di performance.

L’alternativa è una sosta anticipata (la finestra è tra il giro 20 e 25) ed il passaggio ad un treno di hard. Questo scenario potrebbe diventare necessario qualora si verificasse l’ingresso in pista della safety car dopo il decimo giro, diventando una chance per chi insegue.

Chi prenderà il via con gomme medie potrà giocare d’attesa, avendo la certezza di poter coprire due terzi di gara. Secondo le simulazioni della Pirelli il passaggio da mescola media a soft avverrà tra il giro 43 ed il 51

condividi
commenti
Wolff invoca la regola Indycar su chi causa le bandiere rosse
Articolo precedente

Wolff invoca la regola Indycar su chi causa le bandiere rosse

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Monaco: Gara

LIVE Formula 1, Gran Premio di Monaco: Gara
Carica i commenti