Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
24 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
73 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
86 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
108 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
129 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
143 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
157 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
185 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
192 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
206 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
212 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
240 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
261 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
275 giorni

Strategia a una sosta, ma la variabile pazza sarà Albon

condividi
commenti
Strategia a una sosta, ma la variabile pazza sarà Albon
Di:
3 nov 2019, 17:46

I cinque piloti top partiranno nel GP degli Stati Uniti con le gomme "gialle" e dopo 25-28 giri passeranno alle hard per concludere la gara. La Red Bull ha diversificato le scelte, visto che Albon si schiererà con la soft per andare alle medie dopo 20-25 giri. Potrebbe essere questa la soluzione più prestazionale?

Nelle previsioni della vigilia non ci dovrebbe essere un grande lavoro per gli strateghi dei top-team durante i 56 giri del Gran Premio degli Stati Uniti.

La scelta di Ferrari, Mercedes e Red Bull (solo con Verstappen) di passare il taglio della Q2 con gomme medie, ha chiarito quale sarà la strategia di gara dei piloti di vertice.

La mescola ‘gialla’ offre molte più garanzie rispetto alle soft (che nelle simulazioni di gara di venerdì avevano confermato un rapido degrado) e le squadre hanno previsto di non correre rischi.

Il primo stint di gara, se la corsa si confermerà regolare, è previsto di 25-28 giri, poi arriverà il pit-stop per montare il set di hard che dovrebbe permettere di completare le 56 tornate in programma.

Il giro in cui si effettueranno i pit-stop potrebbe variare sulla base dell’andamento della corsa, ma non sono previsti potenziali problemi di traffico, considerando che dalla sesta alla decima posizione scatteranno tutti con gomme soft, e dovranno effettuare in anticipo la loro sosta.

Sarà interessante seguire la gara di Alexander Albon, che a differenza del suo compagno di squadra, scatterà con le soft.

La scelta Red Bull di differenziare le strategie è stata dovuta molto probabilmente al gap di performance confermato da Albon nei confronti di Verstappen, quindi si è scelto di non correre quei rischi che avrebbe comportato scendere in pista in Q2 con gomme medie.

Ma alla luce di un’importante evoluzione della pista confermata nella giornata di ieri, potrebbe riservare delle sorprese. Chi scatterà con gomme ‘rosse’ dovrebbe riuscire (come indicato dalla Pirelli) a coprire tra i 20 ed i 25 giri, poi diventerà molto interessante capire se il secondo stint sarà coperto con gomma media o hard, scelta che i top-driver non potranno effettuare.

Secondo la Pirelli esiste la possibilità che venga montata la ‘gialla’, e questo (al netto di problemi di tenuta) potrebbe assicurare un vantaggio sul fronte della performance rispetto ai top che monteranno la hard.

Scorrimento
Lista

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
1/14

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, in griglia di partenza, dopo le Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, in griglia di partenza, dopo le Qualifiche
2/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, il poleman Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, e Max Verstappen, Red Bull Racing, durante la conferenza stampa post Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, il poleman Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, e Max Verstappen, Red Bull Racing, durante la conferenza stampa post Qualifiche
3/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Mario Andretti consegna il Pirelli pole position award a Valtteri Bottas, Mercedes AMG

Mario Andretti consegna il Pirelli pole position award a Valtteri Bottas, Mercedes AMG
4/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
5/14

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
6/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
7/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing

Alex Albon, Red Bull Racing
8/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
9/14

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
10/14

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
11/14

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
12/14

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
13/14

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
14/14

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Articolo successivo
Nel 2020 la FIA rivedrà le penalità in caso di mancato stop al peso

Articolo precedente

Nel 2020 la FIA rivedrà le penalità in caso di mancato stop al peso

Articolo successivo

LIVE F1, GP degli Stati Uniti: Gara

LIVE F1, GP degli Stati Uniti: Gara
Carica i commenti