Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
98 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
133 giorni
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
147 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
154 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
182 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
210 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
231 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
238 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
287 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
301 giorni

Steiner e la paura di non poter più gestire il duo Haas

condividi
commenti
Steiner e la paura di non poter più gestire il duo Haas
Di:
Co-autore: Jonathan Noble
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
30 dic 2019, 14:40

Gunther Steiner ha ammesso di aver avuto paura di non poter più gestire la rivalità tra Kevin Magnussen e Romain Grosjean nel corso della stagione 2019 di Formula 1.

La coppia della Haas è venuta più volte a contatto nell'arco dell'anno, ricordando in particolare gli incidenti in Spagna, Gran Bretagna e Germania. Dopo quello di Silverstone- nel quale comunque arrivarono punti - il team principal della scuderia statunitense ha capito che era inutile continuare a prendersela, visti anche i problemi della vettura.

"Dopo Silverstone eravamo arrivati ad un punto dove era inutile continuare ad arrabbiarsi, le cose non andavano né con i piloti e né con la macchina - ha detto Steiner a Motorsport.com - E' stata una bella lotta e anche io ero sotto pressione! Ma bisognava pensare a motivare il team, ma se io non riesco a controllare i piloti, come può essere d'aiuto alla squadra questa situazione? Quindi ho preferito mettere lo pressione sul lavoro da fare, in modo che tutto potesse essere a posto".

Steiner ha anche rivelato che probabilmente sia Magnussen che Grosjean non si sono interessati del bene della squadra, ma che il loro scontro sia potuto derivare dalla suddetta pressione.

"Quando si sono toccati alla curva 5 ho pensato che non ci fosse più nulla da fare, che la situazione fosse ormai ingestibile. Non pensavano più al team, ma solo a fare bene per se stessi, come a Barcellona. Qualificarsi bene significava poter prendere buoni punti per la squadra, invece hanno ragionato per conto loro".

"E' stata colpa della pressione? Forse sì, ma probabilmente non lo scoprirò mai. Magari è anche dovuto a quella che ho messo alla squadra, chi lo sa".

Magnussen e Grosjean saranno ancora assieme nel 2020, ma il danese è convinto che il tutto sia stato ingigantito dai media, e che non ci sono problemi col compagno di squadra.

"E' stato fastidioso, in quel momento era l'argomento di cui tutti parlavano e ha creato parecchio caos in quel periodo, ma in realtà io e Romain non abbiamo mai avuto problemi - dice Kevin a Motorsport.com - Ci siamo sentiti tranquillamente anche dopo Silverstone. E comunque è successo anche a Vettel e Leclerc, ci vuole pochissimo ad innescare l'esplosione di una gomma ed è accaduto pure a loro. Uguale a me e Romain".

"Chiaramente il team ha visto e accusato il tutto, l'abbiamo deluso, ma non c'era assolutamente intenzione di creare danni o problemi. Anzi, con l'esperienza di quest'anno ora siamo ancor più uniti".

Scorrimento
Lista

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
1/19

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
2/19

Foto di: Erik Junius

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
3/19

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
4/19

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19
5/19

Foto di: Erik Junius

Meccanici della Haas in posa con Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Meccanici della Haas in posa con Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
6/19

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 e Sergio Perez, Racing Point RP19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 e Sergio Perez, Racing Point RP19
7/19

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
8/19

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19 Lance Stroll, Racing Point RP19, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14 e Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Sergio Perez, Racing Point RP19 Lance Stroll, Racing Point RP19, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14 e Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
9/19

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
10/19

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
11/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
12/19

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
13/19

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team

Romain Grosjean, Haas F1 Team
14/19

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
15/19

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
16/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
17/19

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
18/19

Foto di: Lionel Ng / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
19/19

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Articolo successivo
Acciarri: "Schumacher? Piccoli passi al miglior mantenimento"

Articolo precedente

Acciarri: "Schumacher? Piccoli passi al miglior mantenimento"

Articolo successivo

Honda fissa gli obiettivi per costruire la fiducia con Red Bull

Honda fissa gli obiettivi per costruire la fiducia con Red Bull
Carica i commenti