F1, Spa, Libere 2: Verstappen dà spettacolo e poi sbatte!

Max Verstappen con una Red Bull molto scarica è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP del Belgio prima di sbattere all'uscita della chicane di Les Combes. Le Mercedes di Bottas e Hamilton sono a pochi millesimi, mentre quarto è Alonso con l'Alpine. Deludono le Ferrari con Sainz 11esimo e Leclerc addirittura 18esimo, autore di un botto a causa del sottosterzo.

F1, Spa, Libere 2: Verstappen dà spettacolo e poi sbatte!

Max Verstappen ha deciso di fare tutto lui nella seconda sessione di prove libere del GP del Belgio che è iniziato un asfalto leggermente viscido dopo la pioggia che non si è più vista nel turno che si è disputato con le gomme slick. L'olandese è stato il più veloce con la Red Bull in 1'44"472 ottenuto con le gomme soft: Max ha mantenuto una configurazione della RB16B molto scarica e la scelta l'ha pagata sbattendo dopo la chicane di Le Combes.

La monoposto di Milton Keynes ha accusato un sovrasterzo di potenza che ha "sparato" la Red Bull contro le protezioni all'esterno, urtando con il posteriore e danneggiando in particolare la sospensione posteriore sinistra. Probabilmente i tecnici della squadra dovranno caricare di più la RB16B, specie con un meteo molto variabile e con un'aria molto fresca, visto che anche Max ha pagato un tributo con una vettura che in quella configurazione Segio Perez non riesce a guidare (il messicano appena rinnovato per il 2022 è solo decimo a nove decimi dal capitano).

Il botto di Verstappen ha richiesto l'esposizione della bandiera rossa che ha interrotto i mini long run degli avversari. Le Mercedes sono parse molto vicine alla Red Bull: Valtteri Bottas è secondo con un distacco di appena 41 millesimi, mentre Lewis Hamilton è terzo a 72 millesimi. Il finlandese, che sconterà cinque posizioni sulla griglia dopo la penalità, è parso a suo agio anche con un'aerodinamica più scarica rispetto al compagno che ha scelto di partire con una soluzione più guardinga.

L'Alpine si conferma in buona forma visto che Fernando Alonso ha portato la A521 al quarto posto con un distacco di 481 millesimi dalla vetta: lo spagnolo, però, è riuscito ad avere la meglio di Pierre Gasly, quinto per appena 12 millesimi con l'AlphaTauri, mentre Esteban Ocon è settimo dopo un innocuo testacoda all'uscita di Puhon.

Il francese si è inserito fra le due Aston Martin di Lance stroll, sesta, e Sebastian Vettel, ottava. La top 10 è completata da Lando Norris con la McLaren e dal già citato Sergio Perez in ombra con la seconda RB16B.

E le Ferrari? Non hanno confwermato le belle cose del mattino. Carlos Sainz è 11esimo, mentre Charles Leclerc è addirittura 18esimo. I piloti del Cavallino si sono lamentati del sottosterzo della SF21: Sainz ha chiesto delle modifiche di assetto per migliorare il set-up, mentre Leclerc ha sbattuto violentemente dopo la chicane di Le Combes.

Il monegasco era in un giro lanciato con le gomme soft quando ha cercato di correggere con più angolo di sterzo la tendenza al sottosterzo e la Rossa ha reagito con un immediato sovrasterzo che ha portato Leclerc a sbattere contro le barriere sul lato sinistro di Le Combes. La Ferrari ha rovinato l'ala anteriore e ha accartocciato la sospensione anteriore sinistra. La sessione è stata sospesa con la bandiera rossa a venti minuti dalla fine, precedebdo di poco il botto di Verstappen che è avvenuto poco più avanti di quello della Rossa.

In ripresa Yuki Tsunoda con l'AlphaTauri: il rookie giapponese è 12esimo davanti alle due Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen. Male Daniel Ricciardo con la McLaren: l'australiano è 15esimo e precede le due Williams con Nicholas Latifi che precede George Russell.

In cosa Nikita Mazepin si conferma davanti a Mick Schumacher segno che beneficia del positivo cambio di telaio della Haas...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Netherlands Max Verstappen
Red Bull 12 1'44.472 241.350
2 Finland Valtteri Bottas
Mercedes 14 1'44.513 0.041 0.041 241.256
3 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
Mercedes 13 1'44.544 0.072 0.031 241.184
4 Spain Fernando Alonso
Alpine 15 1'44.953 0.481 0.409 240.244
5 France Pierre Gasly
AlphaTauri 17 1'44.965 0.493 0.012 240.217
6 Canada Lance Stroll
Aston Martin 14 1'45.180 0.708 0.215 239.726
7 France Esteban Ocon
Alpine 15 1'45.302 0.830 0.122 239.448
8 Germany Sebastian Vettel
Aston Martin 16 1'45.336 0.864 0.034 239.371
9 United Kingdom Lando Norris
McLaren 18 1'45.386 0.914 0.050 239.257
10 Mexico Sergio Pérez Mendoza
Red Bull 13 1'45.404 0.932 0.018 239.216
11 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
Ferrari 14 1'45.517 1.045 0.113 238.960
12 Japan Yuki Tsunoda
AlphaTauri 17 1'45.758 1.286 0.241 238.416
13 Italy Antonio Maria Giovinazzi
Alfa Romeo 16 1'45.789 1.317 0.031 238.346
14 Finland Kimi-Matias Räikkönen
Alfa Romeo 18 1'45.967 1.495 0.178 237.945
15 Australia Daniel Ricciardo
McLaren 14 1'46.118 1.646 0.151 237.607
16 Canada Nicholas Latifi
Williams 17 1'46.198 1.726 0.080 237.428
17 United Kingdom George Russell
Williams 14 1'46.665 2.193 0.467 236.388
18 Monaco Charles Leclerc
Ferrari 13 1'46.836 2.364 0.171 236.010
19 Russian Federation Nikita Mazepin
Haas 14 1'47.335 2.863 0.499 234.913
20 Germany Mick Schumacher
Haas 15 1'47.529 3.057 0.194 234.489
condividi
commenti
Williams: Latifi vede la conferma. Capito: "Migliora di continuo"

Articolo precedente

Williams: Latifi vede la conferma. Capito: "Migliora di continuo"

Articolo successivo

Hamilton avverte: "All'Eau Rouge l'asfalto è molto rovinato"

Hamilton avverte: "All'Eau Rouge l'asfalto è molto rovinato"
Carica i commenti