Sochi, Libere 2: Hamilton spaventa tutti

Sochi, Libere 2: Hamilton spaventa tutti

L'inglese infligge oltre otto decimi al secondo in classifica. Molto bene McLaren e Williams, Alonso terzo

La seconda sessione di prove libere di F1 sul circuito russo di Sochi ha presentato condizioni della pista decisamente migliori di quelle delle prove mattutine, in cui Rosberg ha colto il miglior tempo precedendo di pochi millesimi il compagno di squadra, Lewis Hamilton. Il tracciato russo di Sochi sembra aver le caratteristiche ideali per esaltare le McLaren Mp4-29, candidate a essere - assieme alle Williams - le rivali principali delle Mercedes W05 Hybrid di Lewis Hamilton e Nico Rosberg.  

Questo pomeriggio il miglior tempo l'ha fatto segnare Lewis Hamilton, con un fantastico 1'39"630, tempo rimasto ineguagliato per tutta la sessione. Il pilota ingese ha inflitto distacchi molto pesanti a tutti, anche ai principali rivali per la vittoria della gara e del titolo mondiale piloti. 

Le McLaren si sono confermate davvero pericolose per le Mercedes. Kevin Magnussen ha infatti terminato le Libere 2 al secondo posto, anche se staccato di oltre otto decimi da Hamilton. Jenson Button, dopo aver primeggiato a lungo nel corso della seconda sessione di prove, ha terminato al sesto posto. Le Mp4-29 hanno mostrato un buon passo sia con gomme medie, sia con quelle morbide, in grado di avere grande costanza sia nella prestazione che nella durata. 

Fernando Alonso ha spezzato l'egemonia dei motori Mercedes in vetta alla classifica dei tempi, staccato però di oltre nove decimi dal tempo di Hamilton. Il ferrarista ha sfruttato al meglio le sue Soft e ha colto il proprio miglior giro al nono passaggio consecutivo sul traguardo. Dietro all'asturiano si è classificato Nico Rosberg, il quale non è riuscito a ripetere le prestazioni della mattinata, che gli hanno consentito di svettare nelle Libere 1.

Sembrano invece molto competitive sul passo gara le Williams di Valtteri Bottas e Felipe Massa. Il finlandese ha conquistato il quinto posto questo pomeriggio, a pochi millesimi dalla W05 Hybrid di Rosberg. Massa ha invece portato la sua monoposto numero 19 al settimo posto. Entrambi i piloti di Grove hanno mostrato di poter dire la propria in configurazione gara, potendo così ambire a un posto sul podio questa domenica, sfidando le rinate McLaren. 

Appena dietro la Williams del brasiliano hanno colto l'ottavo e il nono tempo le prime vetture motorizzate Renault: la Toro Rosso del pilota di casa Daniil Kvyat e la Red Bull di Sebastian Vettel. Jean-Eric Vergne ha chiuso la Top Ten con la seconda Toro Rosso, nonché terza vettura equipaggiata da un V6 turbo francese. 

Ancora problemi significativi per la Ferrari numero sette di Kimi Raikkonen. Dopo il guasto ai freni patiti nel corso della mattina, il finlandese è rimasto ai box sino a quarantotto minuti dal termine, per poi tentare di recuperare il tempo perduto preparando prima le Qualifiche di domani - girando con gomme Soft - e poi con le Medium a banda bianca. Raikkonen sembra avere inoltre sofferto di problemi nell'inserimento in curva della vettura e di messa in temperatura degli pneumatici, così come accaduto a Suzuka.

Le Libere sono state interrotte a sette minuti dal termine a causa dell'esposizione della bandiera rossa da parte dei commissari di pista. Daniel Ricciardo è infatti rimasto fermo sul tracciato per evidenti problemi al retrotreno, probabilmente al propusore della sua RB10. La sessione è ripresa a tre minuti dal termine, ma non vi sono stati cambiamenti significativi nella classifica finale. Ricciardo non subirà alcuna penalità perché il motore era adibito alle prove libere e si sapeva fosse arrivato a fine chilometraggio. Sulla vettura dell'australiano sarà così sostituita l'unità motrice. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Lewis Hamilton , Kevin Magnussen
Articolo di tipo Ultime notizie