Reprimenda per la Lotus per un'irregolarità ai box

Reprimenda per la Lotus per un'irregolarità ai box

Durante il pit stop di Grosjean un tecnico della Renault non indossava il casco protettivo

La Lotus ha ricevuto una reprimenda al termine del Gp di Singapore, in quanto uno dei suoi tecnici non indossava il casco protettivo quando ha tentato un'operazione di riparazione sulla monoposto di Romain Grosjean in occasione di un pit stop non programmato. Un tecnico della Renault si è infatti avvicinato alla E21 del pilota francese nel tentativo di ricaricare con l'aria compressa le valvole pneumatiche del propulsore, che stavano dando delle noie a Grosjean. Oltre il danno poi per la squadra di Enstone c'è stata anche la beffa, perchè in ogni caso la monoposto è stata costretta al ritiro un giro più tardi. Un vero peccato per Romain, che fino a quel momento aveva disputato una buonissima gara.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie