F1, Singapore, Libere 1: Vettel attaccato a Verstappen

condividi
commenti
F1, Singapore, Libere 1: Vettel attaccato a Verstappen
Di:
20 set 2019, 10:19

Nella prima sessione di prove libere del GP di Singapore l'olandese ha preceduto la Ferrari del tedesco dotata del nuovo pacchetto aerodinamico. Stupisce Hamilton terzo a sei decimi con la Mercedes dotata di gomme dure. Sbatte Bottas, mentre per Leclerc guai al cambio.

Max Verstappen si candida a vincere a Singapore con la Red Bull: l'olandese con 1'40"259 è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere sul circuito cittadino di Marina Bay. Max ha ottenuto la prestazione con le gomme Soft in un giro di simulazione da qualifica (sono state portate dalla Pirelli C3, 4 e 5), precedendo Sebastian Vettel di 167 millesimi a parità di pneumatici.

Il tedesco è arrivato a 1'40"426 con la nuova configurazione aerodinamica della SF90 (muso, fondo e ala posteriore). La prestazione è arrivata dopo che i due piloti hanno fatto delle prove comparative (Leclerc ha iniziato il turno con le novità e Vettel in configurazione standard) e la raccolta dei dati a velocità costante per verificare che combaciassero con quelli di CFD e galleria del vento.

Dopo mezz'ora e dieci giri effettuati il nuovo pacchetto aerodimamico è stato montato sulla SF90 di Vettel che è arrivato senza fatica a poco più di un decimo da Max Verstappen. Non è andata bene a Charles Leclerc al rientro in pista dopo una sosta di appena 24 minuti: il monegasco è dovuto tornare ai box con il cambio bloccato in quarta per un problema forse alla marcia e non è più tornato nell'abitacolo per cui si è dovuto accontentare di un non significativo 19esimo tempo.

Charles disponeva di una trasmissione per le prove libere, quindi, non sarà sottoposto a penalità per la già prevista sostituzione.

La Ferrari è parsa competitiva nella nuova veste: a giudicare dai volti sorridenti degli uomini del Cavallino sembra sia stata imboccata la strada giusta nello sviluppo della SF90 alla ricerca del carico aerodinamico mancante, anche se Vettel è poi tornato al muso vecchio, con il fondo nuovo per effettuare altre prove comparative sotto l'attento occhio dell'aerodinamico David Sanchez.

Naturalmente il confronto, per ora, è valido solo con la Red Bull di Max Verstappen, perché Lewis Hamilton terzo, con la Mercedes si è esibito con le gomme Hard e con il pneumatico pù duro è arrivato a 1'40"925 a meno di sette decimi dalla vetta con due mescole di differenza. La Mercedes, quindi, sembra la grande favorita a Singapore.

Non ha iniziato nel modo giusto il weekend di Singapore Valtteri Bottas: il finlandese ha sbattuto violentemente contro le barriere della Curva 19 dopo aver perso il controllo della freccia d'argento nel posteriore sotto al ponte.

Valtteri stava tirando con le gomme a mescola Hard quando ha urtato le protezioni con il lato sinistro della W10 distruggendo ala e sospensione anteriore. Inevitabile l'interruzione della sessione con la bandiera rossa che è ripresa quando mancava un un quarto d'ora dal termine. Bottas, quindi, ha pagato oltre un secondo da Verstappen non riuscendo a completare il suo progaramma di lavoro, costringendo i meccanici a un tour de force per riportarlo in pista.

Alexander Albon è quinto con la seconda Red Bull, ma l'anglo-thailandese lascia 1"2 a capitano Max, beccando un distacco in linea con quelli che era solito prendere il giubilato Pierre Gasly, ottimo decimo con la Toro Rosso ad appena 72 millesimi da Daniil Kvyat, nono.

Bene Nico Hulkenberg con la Renault: il tedesco, che è stato scaricato dalla squadra di Enstone, è primo degli altri con 1'41"812, mentre Daniel Ricciardo non è andato oltre l'undicesima piazza. Positiva la prestazione delle McLaren con Carlos Sainz settimo davanti a Lando Norris (autore di un testacoda incruento). Lo spagnolo ha stretto contro un muretto Hamilton e l'inglese ha poi (volutamente) rallentato l'iberico quando la rincontrato in pista.

Il rinnovo del contratto ha fatto bene a Romain Grosjean 12esimo con la Haas con Kevin Magnussen appema 16esimo. Dietro al francese le due Alfa Romeo con Antonio Giovinazzi davanti a Kimi Raikkonen: i due piloti hanno beneficiato di un nuovo pacchetto aerodinamico sulla C38.

Lance Stroll 15esimo con la rinnovata Racing Point precede Sergio Perez, 18esimo, che si è ripreso dai problemi intestinali che lo hanno afflitto ieri. Ma la notizia è di vedere Robert Kubica al 17esimo posto con la Williams dopo aver ufficializzato l'addio alla squadra di Grove a fine anno: il polacco ha stupito sul cittadino di Marina Baay, lasciando George Russell a chiudere la lista dei tempi...

Cla Pilota Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Netherlands Max Verstappen
22 1'40.259 181.797
2 Germany Sebastian Vettel
23 1'40.426 0.167 0.167 181.494
3 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
26 1'40.925 0.666 0.499 180.597
4 Finland Valtteri Bottas
14 1'41.336 1.077 0.411 179.865
5 Thailand Alexander Albon
24 1'41.467 1.208 0.131 179.632
6 Germany Nicolas Hülkenberg
26 1'41.812 1.553 0.345 179.024
7 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
20 1'41.966 1.707 0.154 178.753
8 United Kingdom Lando Norris
19 1'42.180 1.921 0.214 178.379
9 Russian Federation Daniil Kvyat
26 1'42.305 2.046 0.125 178.161
10 France Pierre Gasly
24 1'42.377 2.118 0.072 178.036
11 Australia Daniel Ricciardo
20 1'42.527 2.268 0.150 177.775
12 France Romain Grosjean
23 1'42.630 2.371 0.103 177.597
13 Italy Antonio Maria Giovinazzi
15 1'42.677 2.418 0.047 177.515
14 Finland Kimi-Matias Räikkönen
13 1'42.786 2.527 0.109 177.327
15 Canada Lance Stroll
28 1'42.791 2.532 0.005 177.319
16 Denmark Kevin Magnussen
22 1'43.150 2.891 0.359 176.701
17 Poland Robert Kubica
28 1'43.336 3.077 0.186 176.383
18 Mexico Sergio Pérez Mendoza
23 1'43.369 3.110 0.033 176.327
19 Monaco Charles Leclerc
12 1'43.618 3.359 0.249 175.903
20 United Kingdom George Russell
29 1'43.993 3.734 0.375 175.269

 

Articolo successivo
Red Bull: paratie lisce sull'ala posteriore più carica

Articolo precedente

Red Bull: paratie lisce sull'ala posteriore più carica

Articolo successivo

Mercedes sotto investigazione: benzina troppo fredda!

Mercedes sotto investigazione: benzina troppo fredda!
Carica i commenti