Kimi: "Il mal di schiena non mi ha influenzato troppo"

Ennesima grande rimonta in gara del finlandese, che sale da 13esimo a terzo con un'ottima strategia

Kimi:
La grande sorpresa di questo Gp di Singapore è stata sicuramente il terzo posto conquistato da Kimi Raikkonen. Dopo il 13esimo posto di ieri in qualifica, probabilmente nessuno avrebbe scommesso un euro su questa nuova impresa del pilota della Lotus, che doveva fare i conti anche con un fastidioso dolore alla schiena. La decisione di anticipare la seconda sosta durante la safety car e la sua ottima gestione delle gomme però gli hanno consentito questo ennesimo miracolo. "Fortunatamente il dolore alla schiena non mi ha influenzato troppo, anche se sicuramente non ero al 100%. Speriamo che tra due settimane possa andare meglio, ma intanto qui abbiamo raccolto il massimo che era nelle nostre possibilità con questo terzo posto" ha detto "Iceman" a fine gara. La gestione delle gomme è stata decisiva, soprattutto per andare ad acciuffare Jenson Button nel finale: "La nostra velocità era discreta e sono riuscito a fare anche qualche sorpasso, alla fine ho ripreso anche Button ed ho dovuto superarlo quando è andato in crisi con le gomme, non solo per prendere il terzo posto, ma anche per avvantaggiarmi sui piloti che stavano rimontando alle mie spalle". E il sorpasso all'esterno sul pilota della McLaren è stato davvero bellissimo, anche se Kimi è stato modesto come sempre nel raccontarlo: "Forse da fuori è sembrato più difficile di quanto sia stato in realtà. Sapevo di avere più grip e di poter ritardare la staccata rispetto a lui. Sicuramente non è stato un sorpasso facile, ma neanche tra i più complicati della mia carriera".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen
Articolo di tipo Ultime notizie