F1, Silverstone, Libere 1: Verstappen fa il vuoto

La Red Bull dell'olandese è stata la più veloce nella prima sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna: Max ha ottenuto la prestazione con le gomme soft, mentre Norris, secondo con la McLaren, il tempo lo ha siglato con la media. Hamilton è terzo con la W12 rivista e corretta nell'aerodinamica, ma lascia al leader del mondiale 780 millesimi. Bene Leclerc con la Ferrari subito a ridosso della Mercedes.

F1, Silverstone, Libere 1: Verstappen fa il vuoto

La Red Bull ha voluto mettere subito le cose in chiaro: Max Verstappen è stato il più veloce nella prima sessione (e unica) di prove libere del GP di Gran Bretagna prima delle qualifiche di oggi nel tardo pomeriggio. L'olandese è stato capace di ottenere un 1'27"035 con le gomme soft nonostante un vento fastidioso che soffiava cambiando direzione spesso.

Alle spalle del leader del mondiale, che è riuscito a fare tre run con le tre mescole, si è inserito Lando Norris con la McLaren: l'inglese la sua prestazione di 1'27"814 l'ha conquistata utilizzando la mescola media, segno che il distacco di 779 millesimi dalla vetta può tranquillamente essere abbattuto, confermando che l'exploit nella qualifica del Red Bull Ring non è stato casuale.

Ci si aspettava qualcosa di più dalla Mercedes, terza con Lewis Hamilton e quinta con Valtteri Bottas. La squadra di Brackley ha introdotto un nuovo pacchetto aerodinamico e hanno corretto il disegno del fondo che ha rinunciato alle "onde". Si dice che i tecnici abbiamo risolto un problema di bilanciamento della vettura e che i piloti fossero soddisfatti del nuovo set up provato  al simulatore.

Il risultato della pista è stato meno convincente, perché Hamilton è a 780 millesimi da Verstappen. E' vero che la Mercedes ha lavorato su mini long run e, quindi, le frecce nere dovrebbero aver girato con più carburante delle RB16B. Deve far riflettere i tecnici di James Allison il fatto che Charles Leclerc con la Ferrari sia arrivato ad appena 13 millesimi dalla vettura del campione del mondo. Ancora una volta è stata la McLaren la monoposto migliore spinta dalla power unit Mercedes, segno che la W12 fatica a sentire le modifiche. Va detto che questo è l'unico turno buono prima delle qualifiche e le squadre possono aver diversificato le attività in funzione dei programmi che hanno deciso a tavolino.

Va aggiunto che anche Valtteri Bottas, a parità di gomma rossa, è arrivato a pochi millesimi dal suo capitano, segno che i due piloti erano vicini al limite della macchina in quella configurazione. Se Norris non può più essere considerato una sorpresa, bisogna registrare la buona prestazione della Ferrari. Il monegasco è ad appena 14 millesimi dal britannico del team di Woking, sebbene con uno scarto di mescola a favore di Lando. 

La squadra del Cavallino a inizio turno si è dedicata a un mini long run con le hard con entrambi i piloti, cercando di scoprire qual è l'attitudine della SF21 a una pista come quella inglese che sulla carta è ostica alla Rossa. Carlos Sainz è arrivato sesto subito a ridosso di Bottas, sebbene lo lo spagnolo non abbia evitato un testacoda innocuo a bassa velocità nel quale non ha fatto danni.

Non male la settima piazza di Sebastian Vettel con l'Aston Martin, mentre non ha entusiasmato Sergio Perez solo ottavo con la seconda RB16B ad oltre un secondo dal suo compagno di squadra: il messicano ha sbagliato qualcosa nel giro secco.

Daniel Ricciardo è nono con l'altra McLaren (lascia mezzo secondo a Norris), mentre chiude la top 10 Esteban Ocon con l'Alpine dotata di un nuovo telaio della A521. Il francese è tornato a fare meglio di Fernando Alonso che è 14esimo.

Le due AlphaTauri viaggiano di conserva con Pierre Gasly 11esimo e Yuki Tsunoda 12esimo. Antonio Giovinazzi è 12esimo con l'Alfa Romeo confermando la supremazia di Hinwil visto che Kimi Raikkonen è solo 15esimo.

In evidenza Nicholas Latifi che ha messo la Williams al 16esimo posto (con George Russell stranamente ultimo), mentre in difficoltà è parso Lance Stroll con l'Aston Martin che è rimasto chiuso nella morsa delle due Haas di Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Positivo il debutto delle nuove gomme Pirelli con una costruzione più rigida: sull'asfalto c'erano 47 gradi come picco e non si sono registrati particolari problemi di tenuta.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Netherlands Max Verstappen
Red Bull 23 1'27.035 243.667
2 United Kingdom Lando Norris
McLaren 26 1'27.814 0.779 0.779 241.505
3 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
Mercedes 30 1'27.815 0.780 0.001 241.503
4 Monaco Charles Leclerc
Ferrari 26 1'27.828 0.793 0.013 241.467
5 Finland Valtteri Bottas
Mercedes 30 1'27.897 0.862 0.069 241.277
6 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
Ferrari 25 1'27.923 0.888 0.026 241.206
7 Germany Sebastian Vettel
Aston Martin 23 1'28.062 1.027 0.139 240.825
8 Mexico Sergio Pérez Mendoza
Red Bull 25 1'28.163 1.128 0.101 240.549
9 Australia Daniel Ricciardo
McLaren 28 1'28.211 1.176 0.048 240.418
10 France Esteban Ocon
Alpine 24 1'28.415 1.380 0.204 239.864
11 France Pierre Gasly
AlphaTauri 28 1'28.449 1.414 0.034 239.772
12 Japan Yuki Tsunoda
AlphaTauri 29 1'28.600 1.565 0.151 239.363
13 Italy Antonio Maria Giovinazzi
Alfa Romeo 26 1'28.827 1.792 0.227 238.751
14 Spain Fernando Alonso
Alpine 24 1'28.873 1.838 0.046 238.628
15 Finland Kimi-Matias Räikkönen
Alfa Romeo 27 1'29.220 2.185 0.347 237.700
16 Canada Nicholas Latifi
Williams 27 1'29.227 2.192 0.007 237.681
17 Germany Mick Schumacher
Haas 24 1'29.227 2.192 0.000 237.681
18 Canada Lance Stroll
Aston Martin 21 1'29.597 2.562 0.370 236.699
19 Russian Federation Nikita Mazepin
Haas 23 1'29.808 2.773 0.211 236.143
20 United Kingdom George Russell
Williams 29 1'29.857 2.822 0.049 236.015

 

condividi
commenti
L'Arabia Saudita investe 550 milioni di sterline in McLaren

Articolo precedente

L'Arabia Saudita investe 550 milioni di sterline in McLaren

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Gran Bretagna: Qualifiche

LIVE Formula 1, Gran Premio di Gran Bretagna: Qualifiche
Carica i commenti