Raikkonen: "Cambiare strategia non ha pagato"

Il finlandese era in zona podio poi le sue gomme sono crollate. Primi punti per Romain Grosjean

Raikkonen:
"Avevamo un buon passo, abbiamo provato a cambiare strategia e non ha pagato: è piuttosto semplice". Con questa breve frase Kimi Raikkonen ha riassunto il suo Gp della Cina, gara che sembrava poterlo riportare sul podio (era secondo a dieci giri dalla fine), ma che si è repentinamente rivoltata contro di lui, facendolo precipitare al 14esimo posto finale. "Iceman" poi è sceso più nei dettagli su quanto accaduto: "Abbiamo provato a fare solo due soste, perchè sembrava la strategia più adatta alla gara di oggi. Fino a dieci giri dalla fine le cose andavano bene, ma alla fine le gomme hanno ceduto a livello prestazionale". In ogni caso il finlandese non pensa che essere rimasto per diversi giri alle spalle di Felipe Massa nella parte centrale della corsa possa aver compromesso un risultato finale migliore: "Sono rimasto bloccato per diversi giri dietro a Massa, perchè non ero abbastanza veloce nelle parti del circuito che permettono di effettuare dei sorpassi. Ma anche se fossi riuscito a superarlo non credo che sarebbe cambiata la sostanza del risultato finale". Soddisfatto invece Romain Grosjean, che con la Lotus E20 gemella ha conquistato il sesto posto ed i primi punti del suo 2012: "E' stata una gara molto buona. Sfortunatamente ho commesso anche un piccolo errore mentre lottavo con Webber, ma in generale ho fatto una buona performance.La vettura era molto competitiva e siamo riusciti a migliorarci molto tra venerdì ed oggi, quindi sono felice di aver finalmente finito una gara ed aver potuto regalare i miei primi punti ai ragazzi della squadra".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie