Lauda: "Se salta la Germania non è colpa di Bernie"

Il tre volte iridato punta il dito contro i circuiti, che secondo lui non sono in grado di organizzare il Gp

Lauda:

Al momento non è stata presa una decisione definitiva, ma con il passare dei giorni sembra sempre più probabile che alla fine il Gp di Germania non si farà quest'anno. Questa è la sensazione che aleggiava nel paddock di Melbourne e anche Bernie Ecclestone ha detto che l'evento va considerato praticamente "morto" per il 2015.

Per questo Mister E è finito nel mirino della critica, ma secondo Niki Lauda non è sua la colpa se il Gp dovesse saltare, quanto del Nurburgring e di Hockenheim che non sono riuscite a trovare un accordo per dare una continuità all'evento. Quest'anno sarebbe toccato al primo organizzare la tappa tedesca del Circus, ma la profonda crisi finanziaria che ha colpito l'autodromo ha reso tutto più difficile. E in tutto questo Hockenheim non si è voluta prendere la responsabilità di prendersi il Gp per tre anni di fila.

"Sarebbe un peccato se quest'anno non si dovesse disputare il Gp di Germania. Ma in questo caso è giusto dire che se il circuito non è in grado di organizzare la gara, allora non può essere colpa di Bernie Ecclestone. Spetta agli organizzatori dare vita al weekend e ci sono circuiti che lo fanno molto bene come Red Bull Ring, Silverstone, Spa e Melbourne" ha detto Lauda a Tagesspiegel.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie