Hulkenberg: "Rischioso andare alla Lotus per 2 Gp"

Il pilota tedesco ha rifiutato la chance offerta dalla squadra di Enstone pensando al futuro

Hulkenberg:
Una volta arrivato ad Austin, Nico Hulkenberg ha confermato che la Lotus aveva cercato anche lui per la sostituzione di Kimi Raikkonen, indisponibile per un intervento chirurgico alla schiena, negli ultimi due Gran Premi della stagione 2013. Il pilota tedesco ha poi spiegato quali sono le motivazioni che lo hanno spinto a dire no alla squadra di Enstone, che si è quindi vista costretta a ripiegare su Heikki Kovalainen. Secondo il pilota della Sauber, infatti, sarebbe stato un rischio eccessivo salire per soli due Gp su una monoposto che non conosce affatto, seppur molto competitiva sulla carta. Soprattutto in virtù del fatto che il suo futuro è ancora tutto da decidere e che quindi ha bisogno di mettersi in mostra per guadagnarsi un volante per il 2014. "Naturalmente era un'opportunità attraente, ma era solo per le ultime due gare, quindi portava anche qualche rischio. Bisognava valutare il quadro nella sua interezza ed è in questo ordine di idee che è arrivata la decisione di rifiutare la proposta" ha spiegato "Hulk". "Sarei dovuto salire su una vettura completamente nuova, che non conosco. Immagino che nessuno si sarebbe aspettato di vedermi battere Grosjean, visto che sta facendo dei risultati molto buono. Ma credo che anche stargli vicino non sarebbe stato facile in questo momento ed era una cosa che andava presa in considerazione" ha aggiunto, negando poi che sia stata la Sauber ad imporgli qualsiasi tipo di veto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Hulkenberg
Articolo di tipo Ultime notizie