Pirelli: "La FIA non ha il potere per sanzionarci"

L'avvocato dell'azienda italiana ricorda che si tratta di un partner tecnico e non di un associato

Pirelli:
Dopo FIA e Mercedes è stata la volta della Pirelli di dare la sua versione dei fatti per quanto accaduto nel test effettuato insieme alla Mercedes a Barcellona. Principalmente l'avvocato Dominique Dumas si è soffermato però su un punto per lui fondamentale, ovvero che la FIA non ha la giurisdizione per sanzionare la Pirelli. "La Pirelli non comprende questa azione disciplinare, visto che agisce solo in base agli accordi che ha raggiunto con la FIA. Non capiamo questo processo disciplinare, anche perchè Ferrari e Red Bull hanno ribadito entrambe di non avere alcun problema contro la Pirelli. Il caso è infondato, perchè è evidente che la Pirelli non ha violato il codice" ha detto l'avvocato. "Nell'ambito del caso della FIA contro Flavio Briatore, un esperto diede la sua opinione che la FIA, secondo il diritto francese, può avere giurisdizione per questioni sportive e regolamentari, ma non può avere il potere di sanzionare chi non si è associato ad essa accettando i suoi regolamenti" ha aggiunto. "Pertanto, la Pirelli non può accettare che la sua immagine, qualità dei prodotti e credibilità possa essere danneggiata a causa di un caso inamissibile ed infondato. La nostra speranza comunque è che le dedisioni che verranno prese possano smorzare le tensioni, portando anche alla designazione di un regolamento più chiaro sul tema dei test" ha concluso.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie