Kolles protesta: "Vetture e Materiali sono di 1MRT"

Il manager non condivide la visione dei liquidatori, arrivati a Leafield per i debiti di Caterham Sports Limited

Kolles protesta:

La Caterham continua ad essere al centro del mondo della Formula 1 nella giornata di oggi, dopo che i liquidatori arrivati a Leafield per i debiti accumulati dalla Caterham Sports Limited, società fornitrice della squadra di Formula 1, impedendo l'accesso al personale.

Dopo che Tony Fernandes che con un comunicato stampa ha rispedito al mittente le accuse della Engavest, spiegando che gli acquirenti non hanno rispettato le condizioni dettate al momento dell'acquisto del team e che è per questo che le quote non sono mai state trasferite, come sottolineato la cordata svizzero-araba, ha detto la sua anche Colin Kolles.

Dal canto suo, il manager che ha favorito l'arrivo della Engavest, è convinto che i suoi assistiti abbiano fatto tutto ciò che era stato richiesto, quindi siamo di fronte ad un botta e risposta che sembra davvero non avere più fine.

"Dovete capire che le condizioni richieste da questo affare sono state tutte soddisfatte dal compratore. Abbiamo la nostra posizione e non c'è più niente da dire a riguardo. I liquidatori però non ci stanno vedendo chiaro".

Secondo Kolles, infatti, la 1Malaysia Racing Team, che è stata acquistata dalla Engavest, possiede anche le vetture, il materiale e la licenza. I liquidatori però non sono d'accordo ed è per questo che questa mattina non hanno consentito l'accesso ai dipendenti del team.

"Abbiamo detto molto chiaramente che le macchine ed il materiale appartengono alla 1MRT. Questo è un fatto semplice. Questo è quello che Tony Fernandes e Riad Asmat hanno scritto nel 2011. Se i liquidatori credono che non sia così o se hanno un'opinione differente, allora dovranno passare per le vie legali".

Kolles comunque non si è ancora arreso all'idea di non poter andare ad Austin, anche se le vetture dovrebbero essere imbarcate su un cargo entro sabato per riuscirci: "Tutti si stanno preparando per andare ad Austin. Il problema è che se i liquidatori non cambiano la loro posizione, diventerà molto difficile".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie