Bernie punge Alonso: "Si è un po' arreso nel 2013"

Secondo Mister E Fernando pensava a cercare un'altra squadra. Elogi invece per Raikkonen e Vettel

Bernie punge Alonso:
Bernie Ecclestone non perde mai occasione per non essere banale e questa volta nel suo mirino ci è finito Fernando Alonso. A differenza della maggior parte degli addetti ai lavori, che ritengono che lo spagnolo sia riuscito ad ottenere dei risultati al di sopra del valore della Ferrari F138, il grande boss del Circus sembra convinto che Fernando abbia gettato la spugna troppo presto nel 2013, pensando alla ricerca di una nuova squadra. "Sono un po' deluso da Fernando perché sono un grande sostenitore suo e della Ferrari. Ho pensato che si sia un po' arreso, questo prova che era alla ricerca di un'altra squadra" ha detto Mister E nella prefazione della Formula One Season Review. "Non so se il team non sia stato competitivo a causa sua oppure perché le persone che lavorano per la squadra non sono riuscite a ottenere risultati" ha aggiunto. La rivelazione del 2013 per Bernie invece è il futuro pilota del Cavallino, Kimi Raikkonen: "Credo sia lui quest'anno la star, visti i mezzi a disposizione. È una persona positiva per una squadra: è un bene per noi e per la sua squadra. È super, è un vero pilota". Su Sebastian Vettel invece non ha fatto altro che ribadire i concetti già espressi la scorsa settimana, quando lo aveva definito come migliore di Ayrton Senna: "Probabilmente bisogna dire che è il numero 1 tra i piloti che ho conosciuto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Fernando Alonso , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie