Sauber: il mistero dell'ala carica che non funziona!

Sauber: il mistero dell'ala carica che non funziona!

La C34 si adatta alle piste veloci come il Canada. La prossima evoluzione arriva solo dopo la sosta estiva

I due punti conquistati da Felipe Nasr al Gp di Monaco mantengono la Sauber al quinto posto nel mondiale Costruttori. Il team elvetico, che l’anno scorso non aveva colto nemmeno un punto in tutta la stagione, ha dato una netta inversione di tendenza con la C34, una monoposto nata bene intorno al rinnovato motore Ferrari 059/4.

LA C34 CAPACE DI ALTE VELOCITA’ MASSIME
In realtà la monoposto curata da Eric Gendelin è in grado di ben figurare sulle piste veloci, mentre va in seria difficoltà in quelle lente dove serve il carico aerodinamico. Peccato che il pacchetto aerodinamico che è stato introdotto in Cina non abbia dato i risultati che alla Sauber si aspettavano e che si sono visti in galleria del vento.

CAMBIATI I FLUSSI INTORNO ALLE RUOTE ANTERIORI
L’ala anteriore modificata, infatti, ha introdotto una filosofia di disegno del tutto diversa da quella più scarica con la quale il team ha iniziato la stagione: volendo semplificare il concetto potremmo dire che si è passati da una soluzione in stile Red Bull Racing verso una di stampo Mercedes con una diversa gestione dei flussi intorno alla ruote anteriori.

L’ALA PIU’ CARICA RENDE INSTABILE L’AVANTRENO
L’effetto che si è generato è stato che l’aumento di carico con il muso dotato anche del bulbo a marsupio ha prodotto dei benefici effetti al posteriore dove si sarebbe registrato un aumento della forza verticale, visto che i flussi arrivano al diffusore posteriore più energizzati, ma non si è ottenuto lo stesso risultato all’avantreno, per cui sulla monoposto non si è trovato un bilanciamento aerodinamico che ha reso la vettura svizzera improvvisamente sottosterzante e difficile da controllare.

NON CI SONO RISORSE PER LO SVILUPPO
I tecnici di Hinwil sanno benissimo che Felipe Nasr e Marcus Ericsson dovranno stringere i denti nelle piste lente, ma la prossima sarà quella dell’Hungaroring, mentre nei prossimi tre appuntamenti la Sauber dovrebbe difendersi: Canada, Austria e Gran Bretagna dovrebbero esaltare le caratteristiche della C34 anche se la mancanza di disponibilità finanziarie non permette un adeguato sviluppo della macchina.

EVOLUZIONE DOPO LE FERIE? PIU’ PROBABILE A SINGAPORE
La team principal, Monisha Kaltenborn, ha ammesso che un’evoluzione della monoposto verrà pronta solo dopo la sosta estiva e fino ad allora la squadra dovrà prepararsi ad un momento difficile: le novità si dovrebbero vedere a Spa – Francorchamps, ma è più probabile che il pacchetto aerodinamico debutti a Singapore in tempo per la fase finale della stagione. La C34 a Montreal dovrà sfruttare le ottime velocità massime che riesce a raggiungere alla Speed trap per cercare di rientrare nella zona punti, ma nel team sono consapevoli che sarà difficile mantenere il quinto posto fra i Costruttori…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Marcus Ericsson , Felipe Nasr
Articolo di tipo Ultime notizie