Button bacchetta Perez: "E' stato troppo aggressivo"

I due piloti della McLaren si attaccano a vicenda dopo il duello molto aggressivo del Bahrein

Button bacchetta Perez:
Martin Whitmarsh aveva esortato Sergio Perez ha mostrare più grinta in gara dopo il Gp della Cina. Probabilmente però il team principal della McLaren non si aspettava che in Bahrein il principale bersaglio degli attacchi del messicano potesse essere la MP4-28 gemella di Jenson Button. I due hanno duellato con il coltello tra i denti davvero per tanti giri, arrivando anche toccarsi in diverse occasioni. Alla fine ad avere la meglio è stato proprio "Checo", che si è piazzato sesto, mentre il più esperto Button ha chiuso decimo, finendo per essere costretto ad effettuare anche un pit stop extra nel finale. Jenson, dunque, non sembra averla presa benissimo: "Forse ho parlato un po' troppo alla radio, perchè sono stati dei momenti molto emozionanti, ma credo che ridirei esattamente le stesse cose se mi ritrovassi nella stessa situazione. C'è stata grande battaglia con tutti, tranne che con "Checo". Penso che lui sia stato troppo aggressivo: ad oltre 300 km/h non ti aspetteresti mai di finire a fare a ruotate con il tuo compagno di squadra. Sono rimasto molto sorpreso e probabilmente non sono l'unico che la pensa così in squadra". Perez invece sembra convinto di aver fatto solo il suo lavoro. E si si è andati fuori dalle righe, secondo lui è colpa di entrambi: "Penso di essere stato aggressivo solo tanto quanto lui lo è stato nei miei confronti, anche se ammetto che forse abbiamo un po' esagerato entrambi, perchè avremmo anche potuto concludere le nostre gare anticipatamente".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie