F1 | Sainz deluso: "Brutta gara. Urge rivedere i pit stop"

Carlos Sainz Jr. ha centrato il settimo posto al GP degli Stati Uniti dopo una gara resa ancora più difficile da un problema a un pit stop che ha distrutto i piani di undercut su Daniel Ricciardo.

F1 | Sainz deluso: "Brutta gara. Urge rivedere i pit stop"

Carlos Sainz Jr. non è andato incontro a una gara facile al Gran Premio degli Stati Uniti. Il pilota della Ferrari ha prima dovuto fare i conti con le gomme Soft, mescole con cui è partito per via del suo miglior tempo ottenuto in Q2 nelle qualifiche di ieri.

Questo lo ha rallentato non poco nella lotta con le McLaren, accesasi immediatamente nei primi giri successivi al via. Poi Carlos è riuscito a stabilizzare il suo passo grazie alle mescole Hard, ma mentre sembrava essere a un passo dal riuscire ad effettuare l'undercut su Daniel Ricciardo, i meccanici della Ferrari hanno avuto un problema con la ruota posteriore destra.

Così il pit stop del madrileno è stato più lungo del previsto di almeno 3". Questo ha consentito a Daniel Ricciardo di rimanere davanti.

"Con il secondo pit stop abbiamo provato l'undercut su Ricciardo ma per la terza volta consecutiva abbiamo avuto un problema, un pit stop lento. Non siamo riusciti a farlo e ci avrebbe reso più facile la vita. Di sicuro per me questa è stata una brutta gara per me".

 

Sainz, però, non si è dato per vinto e ha provato a superare Ricciardo in pista. A pochi giri dal termine il ferrarista ha sferrato l'attacco, ma l'australiano della McLaren si è difeso forte e le monoposto dei due sono entrate in contatto. A quel punto la Ferrari numero 55 ha avuto la peggio, con alcuni danni a livello aerodinamico all'ala anteriore e al fondo.

"Ho provato a superare Daniel un paio di volte e poi c'è stato un contatto. Credo sia stato un po' al limite ma alla fine quando sei dietro hai sempre più da perdere".

"Chiaramente chi è all'interno prova sempre a spingere all'esterno chi hai accanto. Credo che, come detto, il contatto sia stato un po' ruvido, non tanto pulito. Mi sono quasi girato. Ma io avrei fatto uguale al suo posto. E' stata una bella battaglia tra noi", ha dichiarato onestamente Sainz.

Leggi anche:

Carlos, per concludere, non si è lamentato della manovra di Ricciardo, ma ha puntato il dito sulle cose che la Ferrari dovrà migliorare non solo in vista delle prossime gare, ma anche e soprattutto in vista della prossima stagione, quando sarà chiamata a tornare a lottare per i titoli iridati dopo 2 stagioni a dir poco deludenti.

"Per massimizzare il nostro potenziale qui avremmo dovuto metterci alle spalle entrambe le McLaren, ma non ci siamo riusciti. Sono dispiaciuto per quello. Dobbiamo guardare a ciò che è successo per migliorarci e cercare di massimizzare quello che possiamo ottenere nel corso dei weekend", ha concluso Sainz.

condividi
commenti
Leclerc quarto ed euforico: "La migliore gara dell'anno"
Articolo precedente

Leclerc quarto ed euforico: "La migliore gara dell'anno"

Articolo successivo

Fotogallery F1: gli scatti più belli del GP degli USA

Fotogallery F1: gli scatti più belli del GP degli USA
Carica i commenti