Russell copia alcune soluzioni di Hamilton sulla Williams?

George ha fatto tesoro dell'esperienza in Mercedes sulla W11 di Hamilton nel GP di Sakhir: il 22enne inglese ha chiesto alla Williams di copiare alcune soluzioni che il campione del mondo utilizza sulla W11 come la leva della frizione a bilanciere. Ha avuto modo di apprezzare anche la qualità del sistema che simula le quattro ruote sterzanti, ma la tecnologia resta un'esclusiva di Brackley.

Russell copia alcune soluzioni di Hamilton sulla Williams?

George Russell ha fatto tesoro del Gran Premio del Sakhir vissuto come pilota della Mercedes in sostituzione di Lewis Hamilton.

Il giovane inglese, infatti, al ritorno in Williams ha fatto un dettagliato elenco ai suoi tecnici per vedere se alcuni concetti tecnici e procedure sviluppate a Brackley potranno essere trasferite sulla monoposto 2021 della squadra di Grove.

Il 22enne di King’s Lynn ha apprezzato la sensibilità del sistema di partenza che ha messo a punto Lewis Hamilton, con una lunga leva della frizione a bilanciere che permette di dosare il rilascio della frizione in partenza con il doppio ditale in carbonio nel quale infilare due polpastrelli.

Ecco il volante di Hamilton sulla Mercedes W11 che Russell potrebbe copiare nella leva della frizione a bilanciere

Ecco il volante di Hamilton sulla Mercedes W11 che Russell potrebbe copiare nella leva della frizione a bilanciere

Photo by: Giorgio Piola

Lo scatto perfetto in Bahrain aveva permesso all’inglese di andare in testa al GP, sorprendendo il poleman, Valtteri Bottas. L’esperienza vissuta con il team di Brackley ha consentito al giovane talento di acquisire una parte del know how dell’epta-campione del mondo: George ha compreso come certi dettagli che possono sembrare poco importanti possono avere un riflesso non trascurabile sul risultato finale.

Questo è solo un esempio di quanto potremmo vedere trasferire sulla Williams dalla freccia nera, ma ci sono anche altri aspetti tecnici da non trascurare affatto. Guidando la W11, Russell ha avuto modo di apprezzare tanto il DAS (che è stato vietato nel 2021), quanto il sistema che permette nel posteriore di simulare le quattro ruote sterzanti.

La soluzione che è stata sviluppata nel tempo dallo staff guidato da James Allison sarebbe stata chiesta da Russell per la Williams 2021, ma proprio il direttore tecnico di Brackley avrebbe posto il veto, preferendo che una tecnologia che ha richiesto un accurato lavoro di messa a punto venga offerta su un piatto d’argento a un’altra squadra, per quanto cliente.

Recentemente Toto Wolff ha siglato un accordo con Grove per la fornitura nel 2022 della scatola della trasmissione in carbonio e del sistema idraulico, rinunciando a due capisaldi che hanno sempre fatto della Williams un Costruttore autonomo.

Con l’uscita della famiglia di Sir Frank dalla gestione della squadra e l’ingresso di Dorilton Capital le cose stanno cambiando: i vertici del team preferiscono rivolgersi al “supermarket” della F1, acquistando soluzioni competitive e affidabili, per spendere il proprio budget in altri sistemi che possono dare dei vantaggi prestazionali. E del resto questa è la Formula 1 moderna…

condividi
commenti
F1: i piloti con più gare senza una vittoria

Articolo precedente

F1: i piloti con più gare senza una vittoria

Articolo successivo

Claire Williams: "Insultata perché donna e figlia di Frank"

Claire Williams: "Insultata perché donna e figlia di Frank"
Carica i commenti