Russell aspetta la Mercedes: "Vorrei un contratto biennale"

L'inglese saputa la notizia del rinnovo di Norris con la McLaren si complimenta con il connazionale e auspica di poter firmare l'anno prossimo un contratto che sia almeno di due anni: "Si è visto quanto sia stato difficile adattarsi a un nuovo team per chi ha cambiato squadra - ha detto George - per cui ovunque io sia in futuro vorrei mettere le basi per iniziare un lavoro di crescita che possa portare a dei risultati". La Mercedes quindi è avvisata.

Russell aspetta la Mercedes: "Vorrei un contratto biennale"

C’è chi giura che abbia già messo una firma a un contratto Mercedes o quanto meno abbia garanzie precise che certamente sarà uno dei due piloti della Stella l’anno prossimo, visto che Lewis Hamilton e Valtteri Bottas sono entrambi in scadenza a fine campionato, sta di fatto che George Russell mette le mani avanti e ambisce a un contratto pluriennale.

L’inglese alla fine della stagione 2021 sarà libero dal contratto che lo ha legato alla Williams per tre anni, dove è stato “parcheggiato” da Toto Wolff visto che è l’elemento più rappresentativo dell’Academy Mercedes.

A Brackley dicono di non avere fretta per definire la formazione 2022, ma pare che Hamilton abbia fretta di chiudere un rinnovo di un anno con l’opzione per quello successivo alle stesse condizioni economiche di quest’anno, con la speranza di lasciare aperta la porta a un ruolo Mercedes anche per il dopo.

Russell è molto fiducioso per il suo futuro: “Credo di essere in una buona posizione perché alla fine dell’anno sarò libero – spiega George – e ovunque mi trovi vorrei chiudere un accordo di almeno un paio di stagioni, perché per un pilota è molto importante avere la certezza di essere al sicuro all’interno di una squadra, per costruire con la dovuta calma e serenità un rapporto con cui crescere. Lo abbiamo visto quest’anno che fatica stanno facendo quelli che hanno cambiato team per adattarsi alla nuova realtà”. 

Il britannico si è meritato l’attenzione nel GP di Sakhir, quando George ha sostituito Lewis affetto dal Covid sulla Mercedes W11, qualificandosi secondo e lottando per il successo prima che una foratura lo abbia messo fuori gioco.

Russell parla nel giorno in cui la McLaren ha rinnovato il contratto con Lando Norris: “Sono molto contento per lui, se lo merita. Lando sta raccogliendo risultati straordinari e nel 2022 co la McLaren potrebbe essere una reale minaccia per i top-team”.

condividi
commenti
Verstappen e la lotta con Hamilton: "Non ho nulla da dimostrare"
Articolo precedente

Verstappen e la lotta con Hamilton: "Non ho nulla da dimostrare"

Articolo successivo

Leclerc: "Non siamo da podio, ma da terza forza sì"

Leclerc: "Non siamo da podio, ma da terza forza sì"
Carica i commenti