White teme penalità per i piloti Renault lungo il 2014

White teme penalità per i piloti Renault lungo il 2014

Le situazioni peggiori sono quelle di Kobayashi e Vettel: hanno già montato 4 dei 5 motori a disposizione

L'avvio della stagione è stato piuttosto complicato per la Renault, che tra i test invernali e le prime uscite stagionali ha dovuto fare i conti con numerose rotture sulle sue power unit. Ne è ben conscio il responsabile del reparto Rob White, che non ha problemi a guardare in faccia la realtà e ad ammettere che è più che probabile che qualcuno che monta i V6 turbo francesi possa incappare in una penalità utilizzando più dei cinque motori a disposizione nel 2014. "Di gara in gara, sia a livello di squadre che di piloti, la situazione diventa sempre più differenziata, anche perchè vanno tenuti in considerazione i vari step di evoluzione delle power unit distrubuiti su ogni singola vettura. Anche se siamo solo alla quinta gara, quindi ad un quarto del cammino, ne sono già stata inserite parecchie rispetto alle aspettative e questo va considerato. Per questo crediamo che nella parte finale della stagione alcuni dei nostri piloti potranno incappare in penalità, ma per altri la situazione è ancora gestibile ha detto White. Le situazioni più spinose sono senza dubbio quelle di Kamui Kobayashi e Sebastian Vettel, che sono già arrivati a montare ben quattro motori in queste prime gare. White però confida nella possibilità di recuperare alcune delle unità che sono già state sostituite. "Anche se abbiamo introdotto più componenti di quelle che avremmo dovuto, non credo che tutte le parti che abbiamo sostituito siano da buttare. Questi sistemi possono ancora tirare fuori delle prestazioni ed avere un ciclo di vita. Sicuramente ci daremo da fare per in modo che possa essere così" ha concluso.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie