Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
29 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
101 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
108 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
118 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
125 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
139 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
153 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
181 giorni
02 set
Prossimo evento tra
188 giorni
09 set
Prossimo evento tra
195 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
209 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
216 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
223 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
237 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
244 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
280 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
289 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Renault: un nuovo cape per puntare al podio

La Casa francese insegue il primo podio dal ritorno in F1 nel 2016: il team di Enstone a Sochi ha portato degli aggiornamenti aerodinamici voluti da Dirk De Beer nel cape sotto al muso e all'ala anteriore cambiata in tre punti.

condividi
commenti
Renault: un nuovo cape per puntare al podio

La Renault è quinta in griglia di partenza con Daniel Ricciardo: l’australiano si mantiene in una posizione che lo tiene in lizza per un posto sul podio che la Casa francese aspetta da quando è tornata ufficialmente in F1 nel 2016.

Daniel non vede l’ora di obbligare il team principal, Cyril Abiteboul, a farsi un tatuaggio frutto di una scommessa fra i due: il manager francese dovrà accettare il soggetto scelto da Ricciardo dopo il primo podio.

Lo staff tecnico capeggiato da Marcin Budkowski e da Pat Fry continua a introdurre delle importanti soluzioni aerodinamiche che stanno elevando il livello di competitività della R.S.20 ormai costantemente a ridosso dei top team.

A Sochi la Renault ha portato un nuovo cape sotto al muso per aumentare la portata di aria sotto all’estrattore anteriore che ha perso un po’ la forma di manta che ha caratterizzato la soluzione Mercedes quando è stata introdotta. Ora Dirk De Beer, ex aerodinamico Williams e Ferrari, punta a un maggiore riempimento di aria rispetto alla versione confrontabile nel disegno di Giorgio Piola.

Renault R.S.20: ecco come si è evoluto il cape sotto al muso.

Renault R.S.20: ecco come si è evoluto il cape sotto al muso.

Photo by: Giorgio Piola

Sulla R.S.20 si registra anche l’adattamento dell’ala anteriore che ha cercato di incrementare il carico aerodinamico necessario a Sochi con un nolder che è stato aggiunto nella porzione centrale dell’ultimo flap che, per il resto, è rimasto piuttosto scarico. Si noti anche la netta curvatura nella parte interna dello stesso flap con una piega quasi a novanta gradi e un taglio anticipato.

E' cambiato anche il marciapiede all'esterno della paratia laterale dell'ala anteriore.

Dettaglio dell'ala anteriore della Renault F1 Team R.S.20

Dettaglio dell'ala anteriore della Renault F1 Team R.S.20

Photo by: Giorgio Piola

Strategie F1: a Sochi un pit, ma con mescole diverse

Articolo precedente

Strategie F1: a Sochi un pit, ma con mescole diverse

Articolo successivo

F1: Albon e Latifi penalizzati per aver sostituito il cambio

F1: Albon e Latifi penalizzati per aver sostituito il cambio
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Russia
Sotto-evento Race
Location Sochi Autodrom
Piloti Daniel Ricciardo , Esteban Ocon
Team Renault F1 Team
Autore Franco Nugnes