F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: scoperto il segreto del soffiaggio nella paratia!

condividi
commenti
Red Bull: scoperto il segreto del soffiaggio nella paratia!
Di:
Co-autore: Giorgio Piola

La squadra di Milton Keynes ha aperto un nuovo filone di ricerca aerodinamica: i tecnici di Adrian Newey hanno aperto uno slot sotto alla paratia laterale dell'ala anteriore che canalizza l'aria fino a due fori che si vedono nel bordo d'uscita della bandella. In questo modo è possibile ripulire un po' il flusso perturbato dalla ruota anteriore. migliorando l'effetto outwash.

La trovata della Red Bull è davvero geniale: gli aerodinamici di Milton Keynes hanno trovato il modo di potenziare l'effetto outwash dell'ala anteriore per ridurre l'effetto nocivo delle turbolenze che si generano con la rotazione della ruota anteriore.

Il fatto di dover lavorare da remoto non ci permette di avere le monoposto a vista per cui è più difficile cogliere tutte le novità tecniche che le squadre introducono sulle monoposto, ma Giorgio Piola aveva notato che sul marciapiede all'esterno della paratia laterale della RB16 era apparso uno strano rigonfiamento, sotto.

Red Bull Racing RB16, dettaglio della gobba sul marciapiede all'esterno della paratia laterale dell'ala anteriore

Red Bull Racing RB16, dettaglio della gobba sul marciapiede all'esterno della paratia laterale dell'ala anteriore

Photo by: Giorgio Piola

Di solito i meccanici sono molto attenti nel tenere nascoste della soluzioni che introducono concetti innovativi, ma al Nurburgring per spostare l'ala anteriore della RB16 l'hanno alzata, mostrando per la prima volta il soffiaggio che c'è come estensione della paratia laterale, sotto.

Red Bull RB16: ecco il soffiaggio sotto alla paratia laterale che sfoga in due fori nel bordo d'uscita

Red Bull RB16: ecco il soffiaggio sotto alla paratia laterale che sfoga in due fori nel bordo d'uscita

Photo by: Giorgio Piola

Ieri, infatti, vi avevamo mostrato la feritoia che i tecnici di Adrian Newey hanno aperto nella prosecuzione della paratia laterale sotto al marciapiede esterno: l'aria viene risucchiata in quello slot per essere incanalata fino al bordo d'uscita della bandella verticale dove si possono osservare due fori nella parte superiore.

E' dalle due piccole aperture che si lamina il flusso per ripulire una zona molto perturbata della monoposto e che permette di migliorare l'efficienza aerodinamica.

La soluzione potrebbe accrescere leggermente anche il carico sul treno anteriore, pur senza peggiorare la resistenza all'avanzamento.

Siamo certi che questa idea applicata sulla Red Bull la vedremo fare scuola anche su altre Formula 1, aprendo un nuovo filone di ricerca molto interessante...

F1, Eifel, Libere 2: non si è girato, un'altra figuraccia

Articolo precedente

F1, Eifel, Libere 2: non si è girato, un'altra figuraccia

Articolo successivo

Spa: c'è un piano da 80 milioni di euro per la ristrutturazione

Spa: c'è un piano da 80 milioni di euro per la ristrutturazione
Carica i commenti