Red Bull: non riparabili le PU 2 Honda di Verstappen e Perez

La Casa giapponese ha uffucializzato a Spa-Francorchamps che il motore 2 di entrambi i piloti non è più utilizzabile, per cui tanto Verstappen che Perez saranno impegnati in Belgio con la terza e ultima unità concessa senza penalità. Con ancora mezza stagione da disputare sembra impossibile che il team di Milton Keynes possa finire il campionato senza una quarta power unit.

Red Bull: non riparabili le PU 2 Honda di Verstappen e Perez

La Honda ha confermato che sia Max Verstappen che Sergio Perez dovranno fare a meno di una power unit nel proseguo della stagione. Nel caso di Verstappen ad essere stata giudicata irreparabile è la PU montata sulla monoposto dell’olandese al momento dell’incidente avvenuto nel primo giro della gara di Silverstone.

I controlli effettuati successivamente dalla Honda in Giappone avevano portato alla decisione di utilizzare il motore nel weekend di Budapest, ma dopo le qualifiche ungheresi è emerso un problema all’unità termica che ha costretto i tecnici giapponesi alla sua sostituzione. Verstappen a Spa conterà sulla PU numero 3 (montata la domenica a Budapest) e l’eventuale rotazione che le squadre utilizzano nelle prove libere potrà essere fatta solo con la PU numero 1.

Nel Gran Premio d’Ungheria la Red Bull ha dovuto incassare anche il problema alla power unit di Perez, uno dei piloti coinvolti nell’incidente avvenuto subito dopo il via alla prima curva. Una prima analisi aveva subito evidenziato gravi danni al motore e oggi a Spa i tecnici della Honda hanno confermato che il motore termico del messicano non è riparabile. Anche Perez dovrà così utilizzare la PU numero 3, allineandosi al compagno di squadra.

Entrambi i piloti Red Bull sono così costretti ad iniziare il girone di ritorno della stagione 2021 con l’ultimo motore concesso dal regolamento, e con almeno dieci gare in programma (il calendario ne prevede dodici ma probabilmente il campionato di concluderà con 21 Gran Premi) la possibilità di arrivare alla tappa finale di Abu Dhabi senza ricorrere ad una quarta power unit appare molto scarsa.
“È una situazione molto frustrante per la Honda – ha commentato Christian Horner – soprattutto considerando che paghiamo imprevisti che non sono legati a problemi di affidabilità ma esclusivamente dovuti a incidenti non causati da nostri piloti”.

condividi
commenti
Leclerc: "Potremmo fare meglio di quanto è previsto"

Articolo precedente

Leclerc: "Potremmo fare meglio di quanto è previsto"

Articolo successivo

Max: "Lewis ha esperienza nella lotta ai titoli, ma non conterà"

Max: "Lewis ha esperienza nella lotta ai titoli, ma non conterà"
Carica i commenti