Red Bull: la magia dei flussi d'aria che si sintonizzano

Red Bull: la magia dei flussi d'aria che si sintonizzano

Sulla RB11 camuffata sono state fatte delle interessanti prove aerodinamiche: molto rilevatrici...

Gli uomini della Red Bull Racing hanno camuffato la carrozzeria della RB11 nei test di Jerez con l'intento di tenere nascosti alcuni particolari tecnici che il direttore tecnico, Rob Marshall, non ha voluto mostrare. A Milton Kaynes hanno provveduto a verniciare di bianco e nero la nuova monoposto con una colorazione complicatissima e costosa.

Questo abito, comunque, è stato ideale per mostrarci come si orientano i flussi d'aria ai lati della scocca: ecco Daniel Ricciardo impegnato sulla pista andalusa con la RB11 sulla quale era stata spruzzata la vernice fluo wiz per delle prove aerodinamiche.

Lo scatto di Alex Galli è molto particolare perché permette di visualizzare i passaggi di aria dei flussi, che laminati dai bracci della sospensione anteriore, si "arrampicano" fino alla protezione della testa del pilota alimentado poi l'alettone posteriore, mentre nella parte bassa della scritte Red Bull si possono notare i filetti che arrivano alle bocche dei radiatori, assicurando l'aria necessaria al raffreddamento dei radiatori della power unit.

Non bisogna essere ingegneri aerodinamici per apprezzare queste curiosità che evidenziano come il lavoro di galleria permetta di "sintonizzare" l'andamento dei singoli passaggi di aria portandoli esattamente dove il progettista richiede. E non sono certo di natura aerodinamica i problemi che hanno afflitto a Jerez la Red Bull Racing...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie