Red Bull ha presentato istanza di revisione alla FIA: si discute giovedì

Il collegio dei Commissari Sportivi del GP di Gran Bretagna ha accolto l'istanza di revisione presentata dalla Red Bull contro la penalitù di soli 10 secondi comminati a Lewis Hamilton dopo il crash al primo giro alla curva Copse con Max Verstappen. Il caso verrà discusso giovedì alle 16 in video conferenza. Mercede e Red Bull potra nno partecipare con tre esponenti compreso il team manager.

Red Bull ha presentato istanza di revisione alla FIA: si discute giovedì

L’incidente fra Lewis Hamilton e Max Verstappen non si è chiuso a Silverstone con la penalità di 10 secondi inflitta al pilota della Mercedes che poi ha vinto il GP di Gran Bretagna.

La questione è stata riaperta del Collegio dei Commissari Sportivi (del quale fa parte anche Emanuele Pirro nel ruolo di ex pilota): ai sensi dell’articolo 14 del Codice Sportivo Internazionale, la Red Bull Racing Honda ha depositato il 23 luglio un’istanza di revisione che verrà discussa in video conferenza giovedì 29 luglio a partire dalle ore 16.

La Red Bull e la Mercedes potranno partecipare all’istanza di revisione con il team manager e un massimo di due testimoni eventualmente richiesti da ciascun Concorrente. La segreteria dei commissari sportivi dovrà ricevere la lista dei testimoni entro le 17 di mercoledì 28 luglio.

La FIA ha deciso d’agire in fretta per dirimere il caso prima della disputa del GP d’Ungheria in modo che il crash di Silverstone non debba avere ripercussioni sul regolare svolgimento del mondiale di F1.

Se Christian Horner non si è messo con l’anima in pace è perché crede di avere nuovi argomenti da portare al collegio giudicante per sperare di far cambiare il verdetto.

Ricordiamo che c’è stato il precedente della Ferrari che aveva appellato la decisione dei commissari del GP del Canada 2019, quando Sebastian Vettel era stato sanzionato con una penalità in tempo che gli aveva fatto perdere la gara per aver bloccato Lewis Hamilton dopo un taglio di chicane.

In quella occasione la Scuderia non riuscì a portare alcun elemento nuovo al dibattimento e la classifica della gara di Montreal non fu modificata.

condividi
commenti
Hamilton e Mercedes lanciano "Ignite" il progetto sulla diversità

Articolo precedente

Hamilton e Mercedes lanciano "Ignite" il progetto sulla diversità

Articolo successivo

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!
Carica i commenti