Red Bull: cambiato il motore Honda a Verstappen che resta terzo

I tecnici della Honda hanno riscontrato dei dati anomali sulla power unit di Verstappen dopo le qualifiche e hanno deciso di montare il terzo motore a Max che è l'ultimo utilizzabile senza penalità. L'olandese scatterà terzo nel GP di Ungheria dietro alle due Mercedes

Red Bull: cambiato il motore Honda a Verstappen che resta terzo

La Red Bull non vuole lasciare proprio niente di intentato nel tentativo di contrastare la supremazia della Mercedes che alla conclusione delle qualifiche ha piazzato due W12 davanti al pilota olandese, con Lewis Hamilton in pole e con Valtteri Bottas accanto in prima fila.

Dopo un’attenta analisi dei dati telemetrici, i tecnici della Honda hanno consigliato alla squadra di Milton Keynes di sostituire la power unit RA621 H numero 2 di Max che ha mostrato qualche valore anomalo. Proprio i giapponesi avevano dato l’ok all’utilizzo nelle prove libere del GP di Ungheria l’unità che a Silverstone aveva patito l’impatto di Verstappen alla curva Copse dopo l’incidente al primo giro.

I controlli svolti nel Centro Ricerche di Sakura avevano scongiurato qualsiasi problema sul motore dell’olandese che, invece, in qualifica ha mostrato qualche affaticamento, pagando un’evidente differenza prestazionale dalla power unit di Lewis Hamilton.

Verstappen alla speed trap è stato colto a 303,8 km/h, un paio di chilometri in meno rispetto alla Mercedes dell’inglese, pur disponendo di un assetto aerodinamico decisamente più scarico di quello della W12.

Max, quindi, si schiererà al via con l’unità 3, l’ultima che si può utilizzare senza andare in penalità: nella lotta per il titolo non è una bella notizia per Verstappen che potrebbe dover fare ricorso a un quarto motore (con penalità) per completare la stagione se il propulsore 2 dovesse aver finito il suo ciclo di vita.

La telemetria delle qualifiche evidenzia come il motore Honda fosse meno performante ai regimi più elevati rispetto al Mercedes

La telemetria delle qualifiche evidenzia come il motore Honda fosse meno performante ai regimi più elevati rispetto al Mercedes

Photo by: Matteo Bobbi

condividi
commenti
Segreto Ferrari: sotto al muso della SF21 c'è un doppio cape!
Articolo precedente

Segreto Ferrari: sotto al muso della SF21 c'è un doppio cape!

Articolo successivo

AlphaTauri: l'estrattore con quattro paratie verticali funziona!

AlphaTauri: l'estrattore con quattro paratie verticali funziona!
Carica i commenti