F1: Raikkonen penalizzato perde i punti. Stroll scivola ottavo

Il finnico dell'Alfa Romeo ha commesso un'infrazione sotto regime di Safety Car, perdendo così la zona punti. Stroll, a sua volta penalizzato, è scivolato in ottava posizione perdendone solo una.

F1: Raikkonen penalizzato perde i punti. Stroll scivola ottavo

Per Alfa Romeo Racing il fine settimana di Imola si è trasformato da dolceamaro a difficilmente digeribile. Prima ha dovuto fare i conti con un tir-off entrato nella presa d'aria del freno posteriore destro della C41 di Antonio Giovinazzi che ha costretto l'italiano a perdere la zona punti, poi, a fine gara, è arrivata la seconda e definitiva doccia fredda.

Kimi Raikkonen, arrivato ottavo a fine gara e dunque per la prima volta a punti in questa stagione, è stato penalizzato per non aver rispettato il regolamento sportivo - in particolare l'articolo 42.6 - sotto regime di Safety Car.

Per questo motivo il finlandese è stato retrocesso dall'ottavo al 13esimo posto, perdendo di fatto i primi punti della sua stagione e del suo team. nel documento diffuso dai commissari di gara riguardo il provvedimento nei confronti di Kimi, si legge:

"Nel giro prima della ripartenza in seguito alla sospensione della gara, Raikkonen è andato in testacoda alla Curva 3. L'articolo 42,6 indica che il pilota può riprendere la sua posizione, purché lo faccia prima della Safety Car Line (SC1). All'inizio il team ha comunicato a Kimi di farlo, ma poi gli ha detto di mantenere la posizione".

"L'articolo 42.6 indica che se un pilota non riesce a recuperare la sua posizione deve entrare nella corsia dei box e può rientrare in gara solo una volta che l'intero gruppo ha superato l'uscita dei box".

"L'articolo 42.12 indica che durante una partenza in movimento, una volta che la Safety Car spegne le luci, nessun pilota può sorpassare un'altra macchina in pista fino a quando non supera la linea. In questo caso Raikkonen ha raggiunto le vetture che lo precedevano tra curva 13 e curva 14, ma la Safety Car ha spento le luci approssimativamente alla Curva 10".

"A quel punto il team ha ordinato al pilota di non recuperare la posizione, temendo che ciò avrebbe potuto creare un problema di sicurezza in condizioni di bagnato. Hanno contattato via radio il direttore di gara, ma non c'era tempo per rispondere alla loro chiamata".

"I Commissari Sportivi considerano un'ulteriore contraddizione il fatto che quando le vetture sono dietro la Safety Car sia vietato passare, ma quando sono dietro la Safety Car per una ripartenza, questo sia loro permesso - anche se le ragioni di una partenza in movimento sono legate al fatto che sia impossibile in quel frangente fare una partenza da fermo".

"Tuttavia la regola che impone a un'auto di entrare nella corsia dei box se non riesce a riconquistare la sua posizione è coerente in diversi campionato, è stata nel Regolamento Sportivo di F1 FIA per diversi anni ed è stata costantemente applicata".

Sempre al Gran Premio dell'Emilia Romagna tenutosi nella giornata di ieri all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola i commissari hanno sanzionato Lance Stroll, pilota del team Aston Martin, con 5" da aggiungere al suo tempo complessivo di gara.

Stroll, secondo i commissari, avrebbe ottenuto un vantaggio duraturo sorpassando Pierre Gasly mentre si trovava al di là dei limiti della pista. Per questo motivo il canadese si è visto infliggere i 5" che lo hanno fatto scivolare dal settimo all'ottavo posto della classifica generale.

condividi
commenti
Sainz felice: "Siamo andati bene in tutte le condizioni"
Articolo precedente

Sainz felice: "Siamo andati bene in tutte le condizioni"

Articolo successivo

Wolff: "George non ha considerato di avere davanti una Mercedes"

Wolff: "George non ha considerato di avere davanti una Mercedes"
Carica i commenti