Kimi: "Le gomme non hanno troppo impatto sui Gp"

Secondo il finlandese è il pieno di carburante a causarne l'eccessivo degrado

Kimi:
Da qualche settimana a questa parte, Michael Schumacher sembra aver iniziato un crociata personale contro la Pirelli: secondo il sette volte campione del mondo, infatti, le gomme italiane stanno assumendo un'incidenza troppo importante nell'economia. C'è invece chi crede che le difficoltà con il consumo degli pneumatici non sia tanto da imputare al gommista italiano, quanto all'obbligo di partire con il pieno di carburante, dovuto all'abolizione dei rifornimenti in gara (avvenuta all'inizio del 2010, proprio quando lui aveva deciso di darsi ai rally): Questo è il caso di Kimi Raikkonen. "Non credo che la natura della Formula 1 odierna sia diversa a causa delle gomme. Credo che dipenda dalla quantità di carburante che dobbiamo imbarcare. Se partissimo con 50 o 60 kg di meno, non penso che avremmo gli stessi problemi con queste gomme" ha detto Kimi a Turun Sanomat. "In precedenza, quando avevamo meno carburante, solitamente ci fermavamo ai box ogni 20 giri. Credo che la situazione attuale sarebbe la medesima anche con le gomme Michelin o Bridgestone, perchè le Pirelli sono delle buone gomme in qualifica ed offrono un ottimo livello di grip" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen
Articolo di tipo Ultime notizie