Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP2 in corso . . .
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Racing Point: il nuovo muso è senza "narici"

condividi
commenti
Racing Point: il nuovo muso è senza "narici"
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
29 ago 2019, 18:15

Il team di Silverstone ha omologato un nuovo muso che debutta a Spa e che dovrebbe completare il pacchetto della RP19 Spec B che si è vista da Hockenheim. Ripudiato anche il cape a favore di più tradizionali turning vanes, mentre sono apparse due alette di chiaro segno Mercedes.

La Racing Point ha superato un altro crash test frontale per omologare il nuovo muso della RP19. La monoposto di Andy Green è una di quelle che più stanno cambiando nel corso degli ultimi GP: dal GP di Germania in poi, la squadra di Silverstone un pezzo dopo l'altro sta componendo quello che è il puzzle della vera macchina 2019. In Belgio la squadra beneficia anche del nuovo motore Mercedes Phase 3 che il team di Brackley ha deciso di fornire le frecce d'argento ma anche i team clienti.

Racing Point RP19, dettaglio del motore Mercedes Phase 3 che debutta a Spa

Racing Point RP19, dettaglio del motore Mercedes Phase 3 che debutta a Spa

Photo by: Giorgio Piola

A Spa è stato portato alle verifiche l'atteso nuovo muso che ha rinunciato alle due "narici" che hanno caratterizzato le Racing Point a prim'ancora le Force India dal 2015: anche nel team di Lawrence Stroll si è tornati ad una soluzione più semplice del naso che riduce la sezione e migliora l'efficienza senza arrivare alle esasperazioni di casa Mercedes.

Racing Point RP19, dettaglio delle due alette sul vanity panel simili a quelle della Mercedes

Racing Point RP19, dettaglio delle due alette sul vanity panel simili a quelle della Mercedes

Photo by: Giorgio Piola

In effetti il nuovo muso con i piloni di sostegno dell'ala anteriore che sono caratterizzati da tre soffiaggi sembra più quello della Ferrari che quello della W10, mentre le due alette che hanno fatto la loro comparsa sul vanity panel della monoposto rosa sono di chiara derivazione Mercedes.

Eppure la Racing Point nell'anteriore ha ripudiato il cape, il mantello a forma di Manta che è tipico della freccia d'argento, preferendo tornare ai soliti turning vanes che si rifanno al disegno di queli sviluppati sulla Rossa, così come le due narici che erano già state alzate in Canada.

 

Articolo successivo
Vettel: "Calendario di 22 GP? Ne vorrei solo 16!"

Articolo precedente

Vettel: "Calendario di 22 GP? Ne vorrei solo 16!"

Articolo successivo

F1 2019: Come si affronta il Gran Premio del Belgio?

F1 2019: Come si affronta il Gran Premio del Belgio?
Carica i commenti